mercoledì, settembre 05, 2007

Fisicità , Fisicità , Fisicità

Scusate ma oggi voglio sfogarmi....

E' tanto che non vi propino il mio sfogo luddista che poi verrà accusato di incoerenza (poichè fatto su un blog) ma ne frego e lo faccio.
Il mio amico magazziniere di un grosso distributore di cd e vinili la settimana scorsa l’hanno messo a casa.
I dischi che cercavo percorrendo km a piedi tra i vari negozi non li trovo comunque più.
Ho la linea telefonica su Internet, non ho nessuna intenzione di pagare almeno il doppio per avere in casa dei file senza copertina e di qualità inferiore nell’ottimistico caso che sia tutto da scaricare gratis.
Mi sarebbe rimasto amazon o simili, oppure, fortunatamente, ho amici di carne e ossa con cui riusciamo ancora a scambiarci fisicamente i cd.

Tutto ciò è scioccante, nevvero, e anche se continuo a ripetermi che devo aggiornarmi, non ce la faccio. Se almeno l’iva sui dischi fosse proporzionata o se non cercassero di propinarmi un cd a 19-20 euri…
Sta storia di Internet mi sta iniziando a rompere le palle.

Provate a chiedere a TicketOne quanti biglietti on-line ai loro botteghini sono riusciti a (o non hanno voluto?) vendere…
Allora preferisco davvero tornare a farmi i km a piedi o a fare la fila ma ho qualcosa in mano di fisico e di tangibile.

E mi becco pure del rimbambito (bè questo è un pò vero) solo perchè a me piace toccare , annussare, assaggiare , camminare ,porcomondo...

Non è nostalgìa la mia, è sensazione di avere il terreno sotto i piedi , è necessità di contatto con sto cazzo di mondo ,e' ricerca della “fisicità”.

Stiamo perdendo non il contatto umano, ma quello fisico sì.Con le cose e poi succederà con le persone.

Hanno già provato a farti trombare con strani elmetti e fili addosso (vi ricordate il boom della “realtà virtuale”?).

Ti fanno vivere vite parallele a go-go (second life ma non solo).

Ti stanno sfilando la tua vita “fisica” da sotto il culo e tu nemmeno te ne accorgi.

E allora viva le suole consumate dal contatto con la strada,le copertine con le impronte delle dita perchè toccate da tutti, evviva le file davanti allo stadio prima di entrare a sentire i Pink Floyd (non so perchè ma mi è venuto in mente questo).ARF ARF ho finito...

3 Comments:

At 4:42 PM, Anonymous Ramones said...

fisicità, fisicità… e poi scopri che i cd si deteriorano.
non parlo di quelli masterizzati in casa, che in questi giorni ho scoperto si deteriorano e cominciano a distorcere peggio di un vinile (buttati una ventina di cd, perse alcune cose difficilmente trovabili in giro).
parlo anche di cd ORIGINALI. solo italiani ed ovviamante di una 15na di anni fa. roba RCA (Piero Ciampi) Masters of jazz, Enciclopedia jazz Curcio e Fabbri, EMI Italiana ecc. tutta colpa di cd vergini di merda forniti ai tempi da un produttore italiano (dell’IRI) a prezzi stracciati. se è da un po’ che non ascoltate dei cd vecchi, fate un controllino…

 
At 8:56 PM, Blogger lucapap said...

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

 
At 10:50 AM, Anonymous Pau said...

C’ è una bella poesia di Trilussa: un albero si vanta di resistere al vento che schianta le querce e gli alberi più grossi . Al che il vento gli fa più o meno così:
“…”io sfido”, disse il vento,
“l’ arberi secolari e li sconquasso .
Ma di te me ne rido, me contento
che te pieghi e te ‘nchini quanno passo”
-
Questo è, più o meno, l’ atteggiamento del mondo reale (me compreso) verso “l’ eroico luddismo” di tutti noi....
Mallinza lassa perdere...

Ps : ma le signorine han tutte trovato marito (eppure possessivo) che qui non scrivono più da dopo le ferie?
Nemmeno la traspa ha risposto al topic precedente incredibile!

 

Posta un commento

<< Home