lunedì, luglio 30, 2007

NOTTURNO DA INCUBO

Mi sento una chiavica.
Stanotte, piuttosto che a casa mia, m’è sembrato di giacere su un giaciglio di kuala lumpur.
Caldazza impressionante e umidità che ti restava appiccicata addosso come un sudario (è il caso di dire).
Con in aggiunta zanzare tigre che manco Sandokan avrebbe sopportato .
Mettiamoci pure locale trendy che sparava musica immonda che arrivava perfettamente intatta a casa mia un perfetto effetto anfiteatro;più o meno fino alle 3 del mattino.

Avrei voluto imbracciare un Ak 47 e sparare dalla finestra; oppure, in subordine, buttarmi giù dalla suddetta.

Notte da incubo.

Questa mattina, verso le 7:30 come giusta prosecuzione ( persecuzione?),sirene,sgommate , rombo di petomarmitta in pieno stile " Sfreccia impenna esclama porcodito.." urla e grida ....
mi affaccio al balcone rincoglionito e sotto casa mia era in corso un inseguimento alla "starsky and hutch" tra due macchine della polizia ed una sorta di SUPERGIOVANE con lo scooter a "scurengetta"....

E cazzo! che è vita questa ?

Per un attimo avrei voluto essere sull'Isola di Faaro nel silenzio a studiare teatro con il maestro Ingmar Bergman....nel silenzio e nella buia e fredda inquietudine nordica che traspare in molti suoi film...piuttosto che qui a farmi torturare dalla caldazza e dalla nevrosi Milanese.
Meglio sussurri e grida che sirene e calura.
Del resto gli incubi e le visioni interiori del grande maestro svedese ultimamente rendevano egli stesso cupo tanto da indurlo a dichiarare in una rara intervista alla tv svedese "Quando guardo i miei film divento così nervoso e pronto a piangere... e anche triste. Penso sia una cosa atroce..."
Io invece penso che l'atroce stava sotto la mia finestra....
E per dirla tutta ho adorato tantissimi suoi film : veri e propri capolavori inarrivabili....capaci di sondare nel profondo le mille sfaccettature della natura nascosta di ogni essere umano.
Scene da un matrimonio, Sussuri e grida, Persona, il posto delle fragole,la fontana della vergine,l'occhio del diavolo,l'ora del lupo, il settimo sigillo.....45 film! sicuramente citando questi ho fatto torto a molti altri.

Questa mattina come prosecuzione maligna della nottata apprendo che il Maestro Ingmar Bergman ci ha lasciato....se ne è andato nel silenzio dell'isola di Faaro dove da anni si era insediato ad insegnare teatro.

Sarà in mezzo alle sue nebbie da qualche parte a fare impazzire qualche attore, oppure continuerà ad osservarci schivo del Valhalla dei suoi sogni, pensando che in fondo noi siamo solo dei sopravvissuti con gli stessi incubi....oppure chissà......finalmente in pace con la sua coscenza.

Io lo ringrazio per l'opera immensa che ha lasciato all'umanità intera e per averci fatto conoscere una delle più grandi attrici che il cinema abbia mai conosciuto : Liv Ullman.

Siamo sempre più soli....

Etichette:

35 Comments:

At 12:19 PM, Anonymous Peppe o lumbard r' o sud said...

Assafaramronn !!!! Luchè ndo cazzo sei andato a vivere nella guyana francese????

Vabbuono ...tanto tra poco te ne vai in ferie o a fare teatro (non mi ricordo)

Bergmann ...è morto a 89 anni.
Diciamo che ha vissuto abbastanza.

Io ho amato " sinfonia d'utunno" uno dei miei preferiti.

Persona invece mi ha fatto due palle così ma si sa l'eccellenza a differenza della mediocrità non deve affascinare tutti.

Stamm buono

 
At 2:30 PM, Anonymous santacraus said...

MInchia mancavo d'aqueste parti da anni e anni, ma vedo che il cipiglio intellettuale anziché estinguersi è andato aumentando all'inverosimile (il post sugli incipit e i relativi comments sono agghiaccianti.... ma li sapete amemoria o siete andati a rileggerveli?).....
comunque per non andare fuori tema come sono naturalmente portato a fare, vorrei agganciarmi all'argomento (cioè "i morti di luglio") per spendere due parole in memoria del comandante Giovanni Pesce, anche lui di 89 anni.
è luglio il mese più triste che sia.
almeno per me

 
At 3:07 PM, Anonymous Manu said...

Mi aggiungo a Santacraus (ben tornato! ora ci maca solo la Traspa) per quanto riguarda Giovanni Pesce.

Ho ascoltato spesso i suoi discorsi durante i vari 25 aprile e molte altre iniziative sulla resistenza....certo 89 anni come per Bergman vuol dire aver vissuto quanto mi basta...
però in un periodo di bieca rimozione storica dei valori dell'antifascismo come questo è sempre brutto sapere che un comandante partigiano ci lascia ...
Dobbiamo cercare di continuare a diffondere i valori che queste persone ci hanno insegnato , valori per i quali molti dei nostri nonni hanno combattuto: e non so se mi spiego COMBATTUTO!

Per quel che riguarda Bergman io ( e luchino lo sa) non ho mai sopportato i suoi film così come non sopporto Lars Von Trier , Kurosawa e altri pallosissimi maestri.

Scusate ma mi ammorbano pur riconoscendo il talento.

Ps : Santacraus sugli incipit nessuno li sapeva a memoria credo, però è stato un bel giochetto.

 
At 3:16 PM, Anonymous Ramones said...

Maximum respect per Giovanni pesce e per tutti i comandanti partigiani che lasciandoci (loro per lo meno di morte naturale) ci lasciano con l'ingombrante eredità di non dimenticare quel che per una vita hanno cercato di farci ricordare.

Il maestro bergman ci aveva lasciato da un po' artisticamente parlando ma sono daccordissimo con il Mallinza : è stato un maestro.
Lars Von trier è poco più che un pivello di fronte a cotanta grandezza.
Basta guardare i film di bergman per capire che senza di lui non sarebbe nemmeno esistito Lars Von trier....per cortesia!

Palloso??? ammorbante?
Ma smettetela...c'è veramente di peggio in tutto il pattume che ci viene propinato quotidianamente e come il Luke preferisco perire di sussuri e grida piuttosto che di rumore e imbecillità.

E ricordatevi che state parlando di un grande maestro...un po' di rispetto.

Anzi per dirla come Lamerduda Respettiame lo genio peffavoro LOL

 
At 3:29 PM, Anonymous arpia said...

Che dire ...

Inseguimenti a parte quelli che se ne vanno hanno in entrambi i casi lasciato molto.

Ma quelli che restano?

 
At 3:32 PM, Anonymous er panato de settebbagni said...

Pe’ fa la vita meno amara
me so comprato ’sta chitara,
e quann’er sole scende e more
me sento ‘n còre cantatore.
La voce è poca ma ‘ntonata,
nun serve a fà la serenata,
ma solamente a fà in magnera
de famme un sogno a prima sera.

Tanto pe’ cantà,
perché me sento ‘n friccico ner còre,
tanto pe’ sognà,
perché ner petto me ce naschi ‘n fiore.
fiore de lillà
che m’ariporti verso er primo amore,
che sospirava le canzone mie,
e m’arintontoniva de bugìe.

 
At 3:36 PM, Anonymous Pau said...

Porcaputt....

Preferirei vedermi la versione integrale (6 ore!!!) di fanny e Alexander piuttosto che rimanere un altra notte a milano con questo caldo e queste fottute Zanzare di merda!

E ...non aggiungo altro!

 
At 3:40 PM, Anonymous Anonimo said...

ZZZ

MEGLIO UN VERME LEONINO OGGI CHE UNA ZANZARA TIGRE DOMANI...

VIVA I VERMI

VIVA I VERMI LEONINI

VIVA LA PUTREFAZIONE DELLE ZANZARE

 
At 4:47 PM, Anonymous Anonimo said...

"Sarà in mezzo alle sue nebbie da qualche parte a fare impazzire qualche attore, oppure continuerà ad osservarci schivo del Valhalla dei suoi sogni, pensando che in fondo noi siamo solo dei sopravvissuti con gli stessi incubi...."

Oppure

"Il comandante partigiano giovanni pesce trallalaaa..."

Un misto di intellettuali che giocano a fare i poeti maledetti e di comunistelli peggio che in una riserva indiana

Da paura questo blog ! Da paura!

 
At 4:49 PM, Anonymous Minnuledda said...

" Fanny e Alexander" a me è piaciuto.

"Sussurri e Grida" e "Il settimo sigillo" capolavori

"Persona" un po' strano ma lei è meravigliosa.

Concordo Con Ramones se ne è andato un maestro è rimasto il pattume...

 
At 5:03 PM, Anonymous la roby said...

Lo sfondo bianco.

Un tavolino , una bottiglia di Rhum o di cognac (non ricordo bene), un piccola lampada che dal muro si prolunga con un braccio meccanico illumina il volto di profilo ed in primo piano di liv Ullman e di....

Sono marito e moglie, discutono, litigano, si scavano nel profondo

E'una discussione devastante , è una discesa agli inferi del rapporto di coppia, una devstante e lucida tortura di quello che sono i rapporti umani.

E' "Scene da un matrimonio" ...non so perchè ma uno dei miei film preferiti in assoluto.

Grande immenso Bergman


A proposito
Se volete potete votare il vostro film preferito : http://www.repubblica.it/speciale/poll/2007/spett_e_cult/film_bergman.html

 
At 5:15 PM, Anonymous Cavozzi said...

Roby trattasi di Erland Josephson e Liv Ullman.

Credo che in scene da un matrimonio siano insuperabili.

Io però preferisco "Sussurri e Grida" forse il film più espressivo, con una fotografia insupeabile ma anche "L'ora del lupo" e i fantasmi che lo popolano è un film che mi ha lasciato il segno.

Certo che pallosità o no cara Manu questo è un regista che lascia il segno nel bene o nel male...forse il maestro per eccellenza.

Mi accodo a Santacraus nel rimpiangere la perdita di Giovanni Pesce...un uomo una vita inimitabile.

Ma vedo che non è ancora partito nessuno !

Ps : Mitico Mallinza nel racconto dell'inseguimento " Sfreccia impenna esclama porcodito io rimango abbrrustolito dalle fiamme espulse dalla petomarmitta...."

 
At 6:01 PM, Anonymous Ramones said...

Oh ragazzi ma avete visto che è tornato il mitico ZZZ

Era passato inosservato!

Non facciamolo scappare era uno dei miei idoli!

Per la roby e Cava .

"Sussurri e grida" è tra i miei preferiti ma secondo me insuperabile è "Il posto delle fragole".

 
At 11:49 AM, Anonymous Anonimo said...

...dicevo di luglio?
leggo adesso che se ne è andato pure Antonioni, lo stesso giorno.
lascio a voi culturisti ogni commento anche su egli.

 
At 12:28 PM, Blogger lucapap said...

attendo fiducioso post-necrologio sul l' Antonioni

 
At 2:35 PM, Anonymous santak said...

esatto lucapap attendo anch'io! scusate ma l'anonimo di prima ero io

 
At 3:26 PM, Blogger lucapap said...

Monicelli e Risi si toccano i coglioni

 
At 3:27 PM, Blogger lucapap said...

santagrumo
ma dove hai preso la connessione?
al negozio?

i miei ossequi

 
At 3:46 PM, Anonymous santuzzo said...

ma veramente! altro che toccarsi i coyotes, quelli avranno iniziato a pregare!
ciao liukko, finalmente è iniziato un periodo dove posso cazzeggiare un po' in questo pesantissimo ufficio-posta di altroconsumo (da non confondersi con altromercato, lui sì che ha i negozi) e così posso anche dedicarmi al blog del malloso.
il tuo purtroppo è sempre troppo tecnico per la mia ignoranza, ma ora spero di riuscire a frequentarvi un po' di più (coumunque, leggiucchiando qua e là, ho letto con piacere della vostra gita tra lumache e cavalli e mi è venuta voglia di fare qualcosa insieme prima o poi... ma ora sto rubando troppo spazio al mallo che fra un po' si incazza e quindi alla prossima)

 
At 3:53 PM, Blogger lucamallinza said...

@ bentornato al mitico santacruz sempre acidello e anti-itellettualoide (in realtà è una maschera )...devo dire che si sentiva la mancanza del santa da ste parti..spero che torni pure la traspa quantoprima così assesteremo a puntate memorabili
:-)


@ bentornato anche ZZZ con i suoi vermi e la sua putrefatio anche lui ci è mancato...

@luca e paolo su luglio : beh ieri Bergman oggi antonioni direi una due giorni teribbile per il cinema....

Di Bergman per rispondere anche agli altri amo quasi tutto quello che ho visto anche se "Scene da un matrimonio" e "sussurri e grida" sono i miei due preferiti (siamo sempre in un immaginario olimpo)
sopratutto "sussurri e grida" dove il teatro di August Strindberg luccica in ogni immagine.

Magari a qualcuno Bergman gonfia i maroni e posso capire ma secondo me rimane "IL MAESTRO" per eccellenza.

Antonioni invece ha fatto film sicuramente da leggenda tra cui ricordo Blow up , deserto rosso (in cui Maria shneider mi fa perdere la testa) ma sopratutto Zabriskie Point.

Zabrinkie point per me è stato più di un film...quel finale con i palazzi che esplodono nel deserto ed in sottofondo "carefull with that axw eugene" dei pink floyd ,con gli altri optical ce lo saremo visti centinaia di volte, allo stesso modo l'inizio sfuocato con il moog che cresce insieme al fuoco delle immagini e all'impasto sonoro delle voci di un assemblea che divengono nitide di volta in volta....Psichedelia pura.

Anche noi optical scrivemmo un pezzo che si intitolava "Zabriskie" e per dirla tutta c'era pure il negozio di dischi citato da lucapap in altro topic in cui andavo sempre...insomma è un ICONA.

Che dire questo non è un sito di necrologi ma cari luca e Paolo quando se ne vanno Barret , Bergman , Antonioni ...artisti che hanno segnato i miei anni più belli ...mi sento in dovere di ricordarli....

Vi abbraccio

Ps : Santa non mollare, torna a criticarci che ci mancavi brother

 
At 4:22 PM, Anonymous orso bruno said...

Bergman e antonioni ?

184 anni in due (o giù di lì)…quasi il doppio dell’età del cinema… e se la morte è servita ad evitare un altro film di antonioni… non posso che prenderne atto…

a tal proposito adesso ci manca che stanotte muoia pure de oliveira e abbiamo completato la tripletta dei gonfiaqcoglioni.

E per dirla tutta :

uno dei film più pallosi di tutti i tempi: Sinfonia d’autunno.
Quello più palloso in assoluto: Il sapore della ciliegia.

madonnina bella, mi fanno male le palle solo a ricordarmeli.



Di antonioni tra l'altro ho visto solo il video di fotoromanza della Nannini ed ero capace anche io a farlo così....

Direi che è ora di finirla con questi pseudo maestri buoni solo per gli intellettuali menosi e ultradecadenti come voi.

Ha ragione l'anonimo questo blog sembra una riserva indiana per comunistelli da strapazzo, poetucoli maledetti e filosofi stracciacoglioni...

Che palle!
guardate che pure il che guevara scopava!

 
At 4:29 PM, Anonymous Pau said...

Incredibile Bruno !

malgrado i numerosi prolassi anali che ti ho augurato sei ancora vivo!

E nemmeno te ne vai in ferie!

Lavora di meno brunetto che ti fa male...

Manuel De Oliveira gira ancora freneticamente il mondo in aereo… e pure monicelli è ancora un picchio…sti due ce sotterano a tutti…altro che toccarsi i coglioni.

Tornando al camerata Bruno una cosa però devo ammetterla

sulla tripletta e sul sapore della ciliegia con conseguente dolore ai testicoli sono quasi daccordo con te...mi devo preoccupare o mi basta
cambiare pusher....

 
At 4:38 PM, Anonymous la roby said...

Paolo secondo me devi cambiare pusher...

comunque non so se è un caso ma dopo la dipartita di due maestri così profondi, ieri sera a milano c’era la luna piena piena, e alle dieci era così bassa che quando l’ho vista in via gioia mi sono spaventata...una cosa bellissima

Ps : lo scrivo così tanto per essere ammessa nella riserva indiana :-)

 
At 7:07 PM, Blogger lucapap said...

intanto io mi rimetto a fare il formaggio... chi vuole seguire, sul mio blog tutto il reportage fotografico...

 
At 11:31 AM, Blogger lucamallinza said...

Andate sul blog di lucapap !!!!

è una figata il reportage fotografico in divenire sul "fare il formaggio" ve lo assicuro una vera figata....

D'altronde lui è il solito precisino.

 
At 11:57 AM, Anonymous Pau said...

MA NOOOOO!!!!
ma porcaccia schifosa.
Ma dico io, uno festeggia con gioia l’arrivo del martedi per godersi due episodi di jericho, una delle poche consolazioni di questa vitaccia schifosa, e quegli stronzi di raidue pensano bene di cancellarlo per far posto ad un film su michelangelo antonioni? Ma cristo non potevano metterlo su raiuno al posto della cagata di turno? Su raitre che è rete impegnata? Proprio su raidue, AL MARTEDI??

Che poi i film di antonioni sono datatissimi. una swinging london caricaturale, con questi che fumano in continuazione e vanno a telefonare nelle cabine…

 
At 12:00 PM, Anonymous 100%Yoda said...

Antonioni: scomparso un “grande dell’inutile”. Tutti i films suoi cagate pazzesche. Imperdibile la Vitti nella parte della perenne stitica che guarda l’orizzonte.

 
At 12:06 PM, Anonymous Cavozzi said...

Che cazzate Paolo...e pure il maestro Yoda che forse la forza lo ha abbandonate

Visivamente mi sono formato con Antonioni piu’ di qualsiasi altro mago della macchina fotografica. Uno sguardo il suo senza giudizio, senza morale. A queste due mancanze l’ambiguita’ dei suoi silenzi cinematografici rimetteva tutto nella scala dei valori e disvalori della condizione umana, specie quella piu’ ” evoluta”, quella borghese.
A freddo mi viene da dire che Deserto Rosso e’ il suo migliore (?).
Certamente per questo blog va’ ricordato Zabriskie Point per aver
previsto con dieci anni di anticipo quello che poi sarebbe accaduto
in Italia con la fine di ogni illusione di cambiamento giovanile perche’ represso dal potere da un lato e inconclusivo per le proprie scelte.
Glorioso il finale e totalmente anarchico dell’esplosione girato con maccine di ripresa al rallenty appositamente costruite per l’occasione ma cosa fondamentale per enfatizzare la lentezza girate sott’acqua, ed in sottofondo i Pink Floyd con Carefull with that axe eugene.

Luca forse intendevi "professione reporter" con Jack Nicholson e Maria Schneider...

Ma lei ti gusta in quel film ? come donna intendo.

 
At 12:25 PM, Blogger lucapap said...

Deserto rosso. Bello.
Zabriskie. Bello
Blow up. Supermegadatato.

Ragazzi e chi usava meglio di lui lo sfuocato?

L'inizio di Zab con la camera che gira durante l'assemblea... ci sapeva fare il ragazzo...

Il "problema" di Antonioni è che, da borghese, parla solo della borghesia e della sua incapacità (tutta italiana e oggi ciò è d'attualità assai...) di farsi promotrice di innovazione e progresso (anche nella ridefinizione delle relazioni personali, oh yeah!).

E come tutti i borghesi, tendenzialmente, sta sul cazzo a tutti. Ai borghesi soprattutto.

In generale parlare del sottoproletariato è più cool no?

Però com'era lucido.

Poi l'ictus e vabbe'... Sorvoliamo sulle cagate dirette dalla moglie conl' interfono dall' aldilà del cervello del Maestro...


p.s.
per chi non ha Sky (come me) e si sente orfano di Star Trek e fantascienza varia, consiglio di vedersi la miniserie in due parti di Battlestar Galactica (sul mulo si trova senza patemi...) e poi, se acchiappa, di vedersi tutte le stagioni.
La fantascienza mainstream piu' dark degli ultimi anni (quanto pesa l'11 settembre per gli yankee...) e soprattutto il rifacimento "serio" di quella cagata ridicola degli anni 70... non so se ve la ricordate...Apollo, Adamo, Scorpion, ecc. ecc.

 
At 3:11 PM, Blogger lucamallinza said...

@ lucapap :
Oh ! e meno male che è venuto pure un supermegatecnico del cinema e del video (che lo fa, non ci ciancia come noi) in soccorso a noi tutti.

Cazzo hai liuck troppo ragione su tutto e sono pure contento che pure tu hai citato quella scena iniziale di Zabiskie....

Nei film citati da lucapap Antonioni tecnicamente è superbo , su blow up sono daccordo ...ricorda un po' la sensazione di quando ascolto i Genesis belli ma stradatati.

Io (giudizio personale) borghese o no ritengo che nei suoi anni migliori Antonioni sia stato anche troppo avanti per quello che era il cinema italiano che ha il vizio (come in tante altre forme di espressione) di stare sempre troppo indietro...

Francamente il fatto che certi vecchietti siano datati è dato dal fatto che sono vecchietti e che i giovani che producono film fanno espressamente SCHIFO tanto da risultare ancora più datati dei vecchietti e ancor più banali del banale...un po' perchè non si produce in italia , un po' perchè c'è del gran sollazzo e carenza di idee e un po' perchè ,come ci siamo detti io e lucapap una sera, l'italia è un paese di merda...

Oggi ci rappresentano i Muccino e company : vero e proprio schifo pastellato di cui c'è ben poco da essere orgogliosi.

Ho avuto l'occasione anche di lavorare in qualche cortometraggio come attore e devo dire che erano registi giovani ma il giudizio è : DISGUSTORAMA.

@ stefano : cava si è quello il folm scusa per il lapsus comunque maria schneider in "professione reporter" in alcune inquadrature mi fa letteralmente impazzire ....

Liuck cosa ne pensi di "professione reporter" ?

 
At 4:34 PM, Blogger lucapap said...

ne penso che forse e' il migliore di Antonioni

ma nel genere maestroeautoremagonfiamaroni
il mio preferito rimane
Andrej Arsenevich Tarkovskij

Solaris (quello rimontato del 2001)
Lo Specchio
Andrej Rublev
Stalker
e il documentario con Guerra, sublime

non ho visto Sacrificio, il suo ultimo film, e quindi me ne vo' a scaricarlo...

 
At 3:42 PM, Anonymous ORONZO LAMERDUTA said...

PEZZONALMENTE PENZO CA LO SIGNOR BEGGMAN E NU POCHE PALLUSO PECCHE ELLO VIVE IN UN ISOLA BUIA INCUI LO SOLE NUN BATTE....

PENZO CA INVECE LO GRANDE MAESTRE MICHELANCELO ANTONIONE E LU MEGLIO PECCHE HA LO NOME DE UN GRANDO PETTORE E SCULTORO MEDIOEVALO E LU COGNOMO DE NU CALCIATORO CAMPIONE DE LO MOINDO NEL 1982....

RESPETTIAMO LO GENIE ITALICHE PEFFAVORO!


ORONZO LAMERDUTA

 
At 4:04 PM, Anonymous santuz said...

linzo, quand'è che ci posti qualcosa di nuovo? ho ancora una settimana di mezzo-lavoro prima delle ferie e vorrei leggere qualcosa di interessante (cioè: non parlare di arte per favore).

 
At 4:06 PM, Blogger lucamallinza said...

Cari miei....sono appena tornato da Dublino...città sempre interessante anche se ormai non è più quella che ricordavo (evvai con la nostalgia gemella dell'apologia acritica) ma sempre piena di giuovani di musica e di guinnes.

Alle 17:00 parto per Filetto (aulla) sull'appennino Tosco emiliano.
Filetto è un paesello medioevale ove si terrà una festa anch'essa medioevale ...in quel di filetto farò "commedia dell'arte" per 7 gg con il teatro agricolo di Livorno.

Se passate di là......

Poi il 17 agosto andrò a Rosignano solvay (Li) ove ci sarà il mio spettacolo" Costretti a raccontare".

Se passate di là.....

Insomma Santacraus non posso postare sono in partenza , però vi auguro buone ferie a tutti.

Ci rivediamo al ritorno.

Ps . santacruz ti ho chiamato mille volte ma hai il cell irraggiungibile hai cambiato numero????? se SI vedi di farmi avere il tuo new number

 
At 10:17 PM, Blogger lucapap said...

Mallazzo
puoi anche postare col cellulare
(nel caso ti venisse lo schizzo...)

 

Posta un commento

<< Home