lunedì, giugno 25, 2007

CORRONO VOCI SINISTRE

"Corrono voci sinistre
Atti contro natura turbano la natura stessa
le coscenze infette depongono i loro segreti
su sordi cuscini..."

Per una strana coincidenza giovedì mentre andavamo in scena per la prima volta con "Macbeth atto V : la caduta" con la regia visionaria di Mariano Furlani e la musica struggente di Anthony and the Johnson's ,
per quelle strane coincidenze della vita Anthony si esibiva a Milano per la Milanesiana.

Non è la sola coincidenza....

Ero in scena, una scena vuota, solo noi, i nostri vestiti neri , i nostri bastoni rossi, i nostri corpi a disegnare i mille simboli macabri di una caduta, i mille simboli allucinati di una follia, i mille modi terreni di rappresentare l'odore del sangue , le mille possibilità di odore della menzogna...

L'unica immagine possibile della solitudine annegata nel rimorso di chi ha creduto di essere immortale e si è trovato ad essere inghiottito da disegni più grandi di lui , che ora hanno deciso di non cibarsi più della sua crudeltà.

Ho pensato su quel palco a quanto un uomo che investito di un potere smisurato per essere solo un "uomo" possa "crederci" ed annegare nel sangue il suo delirio di onnipotenza.

Coincidenze.....

Le streghe....un presagio :
Salve Macbeth signore di Glamis,
Salve Macbeth sire di Cawdor....

e tutto si avvera.

Le Streghe....un investitura :
Salve Macbeth a te che un giorno sarai Re

Le streghe , il potere, Una tragedia
Un giorno sarai Re, ma quando?
Macbeth ,la tragedia shakespeariana del "quando";
non a caso la prima parola del Macbeth è "When" (when shall we three meet again, in thunder , lightining or in rain) ovvero "quando".

un giorno sarò Re ma quando?

E il presagio dovrà diventare realtà , DEVE diventare realtà costi quel che costi : sangue, intrichi,dolore,morte.

Coincidenze

Ho pensato a Milosevic, a Mobutu, a Saddam Hussein a tutti i provetti emuli sanguinari di Macbeth ....in fin dei conti anche loro sono stati investiti da qualcuno di un potere a cui tutto era concesso , un potere troppo grande per essere solo "uomini".
Anche loro ci hanno creduto e ne hanno abusato , sfamando la bramosia di un disegno più grande che come sempre ad un certo punto ha smesso di cibarsi della loro crudeltà.....
Anche loro...sono stati detronizzati da quello stesso potere da quella stessa investitura : soli tra l'odore del sangue ed il ricordo di quello che erano....soli con la maledizione della menzogna.

"scende ormai su di me la stagione inaridita della foglia gialla;
né posso attendermi i naturali compagni della vecchiaia, onore, amore, rispetto. Maledizioni invece, profonde quanto sommesse, omaggi a bocca stretta, fiato vacuo che il cuore vorrebbe rifiutare, e non osa "

Coincidenze

Questa a cui penso però è realtà, non è più teatro, e quei presagi , quelle investiture non sono arrivati dalle streghe .....sono arrivati da uomini.
Purtroppo chi concede e toglie quelle investiture non è "bolla d'aria svanita come un soffio nel vento" è reale quanto mai terreno e continua nella sua opera di creazione di nuovi Macbeth da investire....
E quei soldati impantanti da anni in Iraq a cui Mariano ci ha chiesto di ispirarci per una scena...non sono mere visioni;
esistono , eccome se esistono.....

Coincidenze?

I bastoni si posano in fila a terra ....torniamo ai lati del palco soli con i nostri vestiti neri madidi di sudore, con i nostri occhi truccati da fantasmi, con i nostri mostri privati quanto mai più accesi , con la consapevolezza che la fuori non è tanto diverso perchè là fuori
"...la fuori c'è un branco di vampiri del cazzo.
E non voglio sentir dire da nessuno che io non credo ai vampiri del cazzo perchè io non ho mai creduto ai vampiri del cazzo ma credo a quello che vedono i miei occhi, e quello che vedo là fuori è un branco di vampiri del cazzo..."

Torno a pensare a là fuori ma intanto sono ancora qui su questo palco.

E allora come in ogni palco :Buio....Applausi.

Etichette: , , ,

14 Comments:

At 2:13 PM, Anonymous la roby said...

Luchino, siete stati tutti bravissimi.

Le immagini che creavate con quei bastoni e con i vostri corpi erano fortissime e colpivano nel profondo.

Però mi sono persa .. non ci ho capito molto a livello narrativo.

Certo è che leggendo questo tuo topic (splendido) inizio a chiarirmi molte cose e forse un certo simbolismo macabro , una certa liturgica drammaticità che mi ha arroventato la pancia aveva il suo perchè.

Il potere è il potere ....lo puoi teatralizzare quanto vuoi ma rimane sempre ancorato alle sue reiterazioni rituali , e qualunque guerra che oggi vediamo ha sempre in se questo decorso.

In un certo senso Macbeth ha ed avrà sempre i suoi emuli pefetti.
Certo che la CIA nei panni di Ecate è veramente intrigante come visione.

Malgrado mi sia persa ti faccio i miei complimenti : è stato uno spettacolo difficile ed impegnativo e tu eri bravissimo come tutti gli altri nessuno escluso.

Baci

 
At 2:18 PM, Anonymous Pau said...

Non sono potuto venire ne ieri ne giovedì ;
Mi spiace.
Contorto il tuo topic ma affascinante .

Macbeth mi ha sempre affascinato.
Ricordo i bombardamenti su Belgrado e l'arresto di Milosevic , beh lui era proprio Macbeth in quel periodo altrochè!

Bella la tua riflessione sul quando e sulla prima parola "when".

In questo senso un nuovo "investito" dagli USA che cadrà in discredito è Lucashenko il presidente bielorusso...staremo a vedere .

 
At 2:20 PM, Anonymous lalla said...

Niente da eccepire...
Un grande articolo hai scritto Liuck!

Ieri sera invece vi ho seguito molto e devo dire che seppur difficile da penetrare quello che avete messo in scena è stato un lavoro SPLENDIDO.

Complimenti a tutti!

 
At 4:38 PM, Anonymous Ramones said...

Ho sempre pensato al Macbeth , impazzito , abbandonato da tutti, con una moglie impazzita , con i creditori pronti a ritirare i sospesi , al colonello Kurtz di Apocalypse Now.
Quella scena lisergica, allucinata,
La crapa lucida di Marlon Brando in quella grotta circondata da teste e da indigeni , simile ad un iferno dantesco in penombra che chiede a Martin Sheen "voi siete un soldato? no voi siete il garzone di una bottega che il bottegai ha mandato a ritirare i sospesi" è la mia immagine del Macbeth.

Quanto è simile ai vari burattini piazzati qua e la dal grande alleato a terrorizzare le popolazioni in cambio di strade apetre alle ricchezze dell'impero.

Morto un re se ne fa un altro....

E' la realtà altro che cinema e teatro...la realtà...mancano solo le streghe.

 
At 11:57 AM, Anonymous Dude said...

" Certo bisogna farne di strada da una ginnastica d'obbedienza,
fino ad un gesto molto più umano che ti dia il senso della violenza,
però bisogna farne altrettanta per diventare così coglioni,
da non riuscire più a capire che non ci sono poteri buoni.."

power is power : non è prenderlo il problema è mantenerlo.
i mezzi per mantenerlo sono sempre gli stessi.

 
At 12:08 PM, Anonymous Ideologo Brasazio said...

Scrivo per disperazione.
Disperatamente scrivo.
Ho acceso il pc per provare a vedere se anche lui si rifutava di svolgere il ruolo che gli era stato assegnato.
Tutto il mio me stesso si rifuta di farlo, come assemblato e per parti singole.
Lo stomaco non prova neanche una peristalsi, il cervello galleggia nei liquami, la bocca emette suoni inarticolati.
Due giorni consecutivi a 42 gradi sono troppi per chiunque a qualunque latitudine.
Senza escursione termica, senza un cazzo di venticello serotino.
42-42 -42; inchiodati.
Anche 43.5 verso le sei del pomeriggio.
Le persone si sfocano, le cose pure, io appresso a loro.

 
At 12:51 PM, Anonymous Ramones said...

Badwinters....
Ma quella cosa che hai scritto là fuori ci sono dei vampiri del cazzo non è shakespeare è "Dal tramonto all'alba" o sbaglio?

 
At 2:23 PM, Anonymous lalla said...

Ah ecco da dove veniva quel pezzo!

Me lo chiedevo l'altra sera...

Zio quel pezzo è stato inserito in una scena così come se niente fosse e calzava anche a pennello!

Dopo questa rivelazione dello zio sono sempre più convinta che quel vostro regista è un genio!

 
At 2:33 PM, Anonymous manu said...

Uffa ma tu a Roma niente luchino!?

Da quando sono qui mi sto perdendo cose imperdibili!

Grrrrrr che rosicataaaaaaa

Per quello che riguarda il topic è perfetto, hai detto tutto tu.
Quel che è imperfetto è l'insignire di poteri smisurati a dei criminali è pratica continua da anni e pare non smettere mai.
Anche perchè il mandante sta sempre lì al vertice dell'impero.

Sono preoccupata per le condizioni psicologico cognitive dell'Ideologo Brasazio...molto preoccupata!

 
At 10:58 AM, Anonymous cavozzi said...

Luca...Ok il macbeth i potere è vero hai ragione ma non è di questo che voglio parlare.

Domenica sera siete stati semplicemente spettacolari!
Ho fatto i complimenti al regista per come ha creato quel lavoro.

Sono rimasto 1 h abbagliato da quel che vedevo sul palco.

Quei bastoni rossi che sembravano le armi di un eserciti schierato e a volte i rami di una foresta insanguinata e che di colpo uscivano e creavano delle immagini di una potenza incredibile mi hanno ammaliato.

Voi con le vostre espressioni bellisimme avete recitato da DIO.

Musica splendida!

Ragazzi che lavoro...se ne vedono pochi così!
E poi tu sei veramente bravo e non lo dico perchè sono tuo amico.
Sei bravissimo...note di merito anche al ragazzo dei vampiri del cazzo e a tre donne, quella nella casetta, quella che cantava,e la ragazza con i capelli cortissimi meravigliosa.

Un Immagine su tutte???
L'armatura che sembrava un robot giapponese che avete fatto con i bastoni verso la fine!

Non buttate via questo lavoro!

 
At 12:14 PM, Anonymous Ramones said...

Luke...mi spiace di stare qui in Olanda e di essermi perso questo lavoro che avete messo in scena..

Sopratutto mi sarebbe interessato vedere come avete incastrato la frase tratta da "dal tramonto all'alba" quella dei vampiri del cazzo nel Macbeth...per quel che scrive lalla ci stava bene...

 
At 12:23 PM, Anonymous Palemmmitana said...

Io non ho visto neanche "costretti a raccontare" ma non dovevi tornare a farlo a Palermo?

Qui si brucia dal caldo..fa caaaaldo

 
At 5:29 PM, Blogger raffaella said...

Porca miseria, che invidia per chi ti ha visto Luca, accidenti !!
Se hai filmato, anche se non sara' la stessa cosa, sappi che voglio vederlo. Voglio vedere i bastoni, la coreografia,il vostro lavoro, tutto. Mio consiglio? Fai il corso di regia..il samurai del Giapponese "Accordiniano" ha lasciato il segno! Ziaraffy

 
At 3:16 PM, Anonymous Arpia said...

Ma sì ...il potere e i suoi corsi e ricorsi storici dai tempi di Omero direi.

Attenzione a Blair che ora verrà investito di responsabilità internazionali (vedi palestina)..

Corsi e ricorsi sui disastri storici

 

Posta un commento

<< Home