martedì, aprile 03, 2007

ODI BARBARE

Chissà perchè , forse per associazione d’idee, mi sono tornate in mente per tutta la giornata le Odi Barbare che incrociai controvoglia da studente.

Mi sono tornate in mente leggendo la vicenda meravigliosa et perigliosa del sign Telecom o Pirelli
in arte Tronchetti Provera, detto anche l'imprenditore più indebitato del mondo.

Vicenda italianissima ahimè, un déjà vu sui libri di storia del rinascimento: Sforza, Gonzaga, Farnese, Marchesetti e duchetti imbelli e felloni, puttanieri e tagliagole incapaci di gestire una politica dignitosa riuscirono a svendere i loro stati a stranieri inaugurando invasioni di Lanzichenecchi ,pestilenze e successivi fasti del governo spagnolo in mezza Italia.

Faccio ammenda; ho pensato qualche volta (seppur in piena crisi di coscienza ideologica) che contro la corruzione di questo paese delle banane fosse necessario privatizzare tutte le partecipazioni statali che hanno inquinato la vita politica con il relativo voto di scambio , ebbene sì lo ammetto qualche volta l'ho pensato .
Ma svendere le autostrade agli spagnoli, l’Alitalia ai francesi, la telefonia ai messicani, e forse domani il gas ai russi, mi pare una cazzata degna delle lotte fine rinascimento.

Sempre più nel baratro ideologico con tanto di riflessione serale vi saluto.....

28 Comments:

At 11:40 PM, Blogger lucapap said...

la telefonia fissa e' morta
lasciala comprare ai messicani

il problema e' altrove,
se capitalismo ha da essere che capitalismo sia

ma il nostro capitalismo vale na cicca

non dovremmo vendere agli stranieri per svendere tutto alle nostre banche ovvero i soliti noti?

e poi quando andiamo noi a comprare in spagna siamo belli e potenti?

machissene
e' cosaloro

 
At 11:02 AM, Anonymous Cavozzi said...

Che il nostro capitalismo valga na cicca è assodato.

Però
Anche io penso come luca che i vecchi Leopoldo Pirelli , Agnelli, et compagnia fossero tutt'altra pasta....e che le odi barbare siano adatte a certi soggetti.
Qui con queste mezze tacche di Tronchetti Provera ed altri criminali che dovrebbero già stare nelle patrie galere...stiamo finendo sempre più "in Argentina".
Paradossalmente
Ci tocca rimpiangere Cuccia almeno con lui soggetti come Coppola Ricucci etc etc manco si avvicinavano ai salotti della finanza!

Comprendo il tuo baratro ideologico Liuck

 
At 11:16 AM, Anonymous 100%YODA said...

Ma guarda un poco cosa abbiamo qui…il “nuovo” psi che, tra un cazzotto e l’altro, se ne va dalla cdl, i repubblicani che pure loro non stanno proprio bene lì, si evince che sarà un bel vedere nel prossimo futuro, contano poco, ma se alla cdl togli quel 2% di quelli lì, dovrebbero preoccuparsi un tantino.

I problemi di sicurezza di Milano, l’evasione fiscale e i condoni, le cooperative rosse e il decreto di rifinanziamento delle missioni militari: è su questi temi che per Silvio Berlusconi, al congresso del partito Repubblicano, è scattata la contestazione. Mugugni, esclamazioni ironiche, ma mai vere e proprie interruzioni, tant’è che il leader di Forza Italia ha comunque concluso il suo intervento all’Ergife di Roma. Intervento che è anche stato accolto da lunghi applausi, soprattutto alla fine, quando il Cavaliere ha spiegato i motivi dell’astensione al Senato sul decreto sull’Afghanistan.

La prima contestazione è arrivata quando Berlusconi si è soffermato sulle nuove politiche per l’immigrazione, contestandole punto per punto, fino a trarne la conseguenza di una rinnovata e aumentata mancanza di sicurezza. Ha poi fatto l’esempio di Milano e della manifestazione di piazza, e a quel punto dalla platea qualcuno ha gridato ironicamente: “Milano è governata dai comunisti, vero?”. “Interruzione rozza ma efficace”, ha replicato Berlusconi, che ha poi proseguito il suo discorso.

Nuovi interventi polemici dalla platea quando il leader di Forza Italia, che stava affrontando la questione fiscale, ha posto la domanda: “Come si combatte l’evasione?”.
“Con dei condoni”, è stata la risposta.

 
At 11:20 AM, Anonymous Anonimo said...

Yoda coma al solito i tuoi interventi c'entrano come i cavoli a merenda...ma vatti a cercare il tuo OB one Kenobi da isatruire...

Per il resto ha ragione Lucapap :
L'alternativa agli stranieri sono le nostre banche (un coacervo di pirati con la 24 ore) che comprerebbero a prezzo stracciato , oppure i nostri super manager non so Cimoli (due fallimenti alle spalle : FS e ALITALIA) insomma è cosa loro...

 
At 12:24 PM, Blogger lucapap said...

famo i capitalisti per un secondo...

sono azionista telecom
il tronchetto mi ha affossato l'azienda poiche' privo di uno straccio di piano industriale,
o perche' il piano e' sbagliato, o perche' la concorrenza e' troppo forte, o perche' il governo ecc. ecc.

poco importa
sta di fatto che le mie azioni (il mio patrimonio, i miei risparmi e sto parlando di "piccoli" azionisti") valgono sempre meno

ora arrivano gli americani e le azioni schizzano in su di un 20% e il mio piccolo capitale si rinforza un po'

magari questi portano anche un piano industriale degno di questo nome, chissa'...

o magari si faranno avanti altri e le mie azioni saliranno ancora (stamattina si dice Deutsche Telecom...ma i crucchi in italia si sono sempre adeguati all'andazzo generale intrallazzaro italico, vedi Deutsche Bank)

mi spiegate perche' un azionista telecom dovrebbe osteggiare un'operazione simile?

i lavoratori?
perche' fa differenza un padrone americano, messicano, tedesco o padano?

il servizio pubblico?
a parte che telecozza e' privata gia' da una decina d'anni...
dove e' finito il servizio pubblico fornito da telecom? non nella rete, visto che deve, per legge, fornire accesso a tutti gli operatori sul mercato...


forse che telecom e' strategica per il controllo sociale?
o piu' banalmente come in alitalia bisogna piazzare gli amici degli amici (alitalia perde 1 milione di euro al giorno... 1 milione...)

attendo un'interpretazione destrutturalista del brasazio

(azz, post lungo... sto invecchiando)

 
At 2:19 PM, Anonymous Superk said...

...Anticipazione dalle agenzie: il gruppo Eni si è comprato la YUKOS, colosso russo del gas che comprende anche la Gazprom! Ma...ma...ma...la YUKOS è un colosso con i piedi d'argilla e Eni si è comprata una cosa FALLITA già da qualche anno!
Mi piacerebbe capire sta cosa...ma intanto ti dico che mi pare che imperi la FANTAFINANZA: vendiamo e compriamo cose morte...ma che vuol dire?
E adesso intendo anche il significato della visita di Putin al nostro bel paese...
BOH!!!

Bacioni

 
At 2:46 PM, Blogger lucamallinza said...

Allora due premesse.

La mia era una riflessione serale senza pretesa di risultare un giudizio severo.

Detto questo trovo impeccabile l'analisi di Luca ...

mah

Trovo anche esemplare il post della sempre lucidissima SuperK

Pur essendo daccordo che il capitalismo Italiano è morto e sepolto ed è in mano a dei criminali peracottari vestiti da uomini d'affari, pur essendo daccordo che muoversi tra le nostre banche criminogene e i nostri manager esperti in fallimenti non è certo meglio ...

vorrei fare una volta tanto il fottuto COMUNISTA!

Ma siamo sicuri che " gli americani portano anche un piano industriale degno di questo nome, chissa' " ????

Io temo di no.

Non tanto perchè sono americani ma quanto perchè qui in questo paese venire ad investire su entità che emettono bollette et forniscono servizi è vantaggioso (per chi investe) vista la deregolamentazione in atto e la possibilità di lucrare sui cittadini truffando e NON FORNENDO di fatto il servizio.

In poche parole questi farebbero gli SQUALI come gli SQUALI de noantri...

Allora facendo il KOMUNISTA mi chiedo : In questi casi un governo dovrebbe intervenire direttamente sull'economia per regolamentrare il lucro di chi fa "il capitalista"

dovrebbe mettere delle regole e sopratutto pretendere un piano industriale degno di questo nome o addirittura intervenire direttamente su questo piano industriale...o no??????

Vabbè il mio è un ragionamento troppo "socialista" troppo utopico ma è così che dovrebbero andare le cose se non vogliamo finire come gli Argentini.

Questo cazzo di governo di Centro sinistra che io ho votato sta minimamente muovendosi in questo senso????? ma che scherziamo?

Ah già scusate i comunisti non esistono più.....

Ps : SuperK pienamente daccordo sul tuo post e su questo cimitero di Elefanti

Re Ps : Anche a me come a Lucapap interessa sentire che dirà l'ideologo Brasazio

 
At 3:40 PM, Blogger lucapap said...

altro che palle...

Kuwait City, 4 apr. - (Adnkronos/Xin) - Gli Stati Uniti attaccheranno reattori e impianti nucleari dell'Iran entro la fine del mese. Lo afferma il quotidiano del Kuwait 'Arab Times', che cita fonti informate a Washington coperte dall'anonimato. Il giornale kuwaitiano afferma che diversi dipartimenti della Casa Bianca avrebbero gia' lavorato al discorso con cui il presidente americano George W. Bush annuncera' e spieghera', presumibilmente subito dopo aver sferrato la prima offensiva aerea, i motivi dell'attacco statunitense all'Iran.

 
At 3:58 PM, Blogger lucapap said...

che vorrdi'

"la Yukos e' un colosso coi piedi di argilla" ??????

la russia e' uno dei piu' grandi produttori di "energia" dl globo

e se yukon era fallita evidentemente Eni/Enel hanno comprato a sconto e noi ci siamo assicurati la fornitura di gas

non compriamo "cose morte",
ma un' infrastruttura e delle materie prime

o viviamo sulla luna?

 
At 4:36 PM, Anonymous Superk said...

Lucapap...la Yukos è il peggior luogo di infiltrazioni mafiose e terroristiche che qualcuno sia mai riuscito a mettere in piedi tanto che è stato in grado di continuare a far girare capitali immensi e controllare le riserve di gas...pur essendo fallito (e fallito in questo caso non è sinonimo di commissariato, ma di morto. Cioè la Yukos non esiste più da anni)!
Ecco che che cosa ha comprato Eni, non infrastrutture e materie prime ma GUAI, sempre nuovi e sempre più grossi di quelli che abbiamo in casa, e non ci siamo assicurati la fornitura di gas, ma l'amicizia e i contatti con altri delinquenti!

Magari fossero materie prime e infrastrutture...

 
At 4:45 PM, Blogger lucapap said...

wow le materie prime sono in mano ai cattivoni!

 
At 4:47 PM, Blogger lucamallinza said...

Luca :

se guardi il mio topic datato 1 Febbraio e intitolato FINE GENNAIO vedrai che già mi ero preoccupato della cosidetta fase tre ovvero dell'attacco all'Iran...

anche SuperK nel suo post ne parla.

Lo ripeto abbiamo una bomba bellica sotto il culo da mesi pronta ad esplodere...

USA e ISRAELE stanno pianificando la cosa da tempo , serve solo l'evento scatenante (marinai inglesi?siti nucleari? presunti attacchi al confine iraqueno denunciati come finanziati dall?iran?) e poi verremo trascinati nel disastro....

Ma i nostri giornalisti che fanno? continuano con le veline?

Mah!

YUKOS : noi con i criminali di stampo mafioso siamo abituati a trattare abbiamo una lunga scuola che ci procurato stoccaggio illegale di rifiuti tossici in giro per il terzo mondo oltre che in Italia e monopolio sulla fornitura dei Kalashnikov provenienti dall'ex impero Sovietico ....

 
At 5:06 PM, Blogger lucapap said...

appunto...
tra mafiosi ci si intende

cmq per la cronaca
eni/enel hanno accattato 2 giacimenti di gas in siberia

se non sono materie prime queste...

per il resto...
non credo che neanche serva piu' il casus belli per bombardare l'iran

i marinai sequestrati sono serviti ad alzare un po' il prezzo del crude (ovvero ad alzare le entrate dell'iran)

non a caso israele sta aprendo a siria e palestina

isolare iran
bombardare impianti nucleari
osservare e gestire reazione

 
At 5:18 PM, Anonymous Ideologo Brasazio said...

Quanta attesa nelle vostre chiamate :

Intanto signor Blogmaster elimini l'ipotesi marinai inglesi visto che sono stati liberati e Ahmadinejaad li ha salutati in diretta TV : http://www.repubblica.it/2007/03/sezioni/esteri/iran-nucleare3/cambia-clima/cambia-clima.html

Vi consiglio la voce PETROLIO già titolo di una grande opera del nostro PPP ovvero Pier Paolo Pasolini.

Tutto ruota intorno ad esso ed al controllo pressochè totale che tale materia prima ,come altre importanti per il mantenimento dell'opulenta società occidentale (vedi Coltan ad esempio) ,permette sui governi da parte dei "cattivoni" fanatici del capitale.

Quando il presidente boero Krueger seppe che nel territorio del Sudafrica colonizzato dai boeri (olandesi) era stato trovato l’ oro (o i diamanti, o entrambi, non ricordo bene), disse più o meno così: “E’ la peggiore notizia della mia vita” : Perchè ?
Perchè sapeva che i Boeri, quell’ oro, avrebbero in teoria potuto estrarlo (grazie ai minatori neri, soprattutto) e commerciarlo, ma non difenderlo .
O meglio, difenderlo dai neri “selvaggi” (Zulu ecc.), magari sì, ma dai bianchi “civilizzati” (inglesi in special modo), alla lunga no .

E aveva perfettamente ragione . Cominciò una guerra in cui i boeri, sostenuti dalla Germania (non per altruismo, ma perchè anche i tedeschi volevano quell’ oro, o almeno, non volevano lasciarlo agli inglesi) si batterono con valore e spregiudicatezza (la parola “commando” l’ hanno inventata loro), e gli inglesi non indietreggiarono di fronte a niente o quasi (campi di concentramento compresi, i primi della storia) .
Alla fine gli inglesi vinsero, anche se a prezzo altissimo (forse l’ impero britannico cominciò a morire lì, e non in Belgio e in Francia nella prima guerra mondiale) .

E ora la storia, più o meno si ripete, con qualche variazione come sempre avviene (i darfuriani sono più deboli dei boeri,gli iraniani non sono così preparati, i cinesi non combattono in prima persona, e nemmeno i sudanesi, ma gli americani, in realtà, sono “altruisti” come lo erano i tedeschi) .
Il petrolio, l’ oro,il coltan,il gas , l'oppio, la ricchezza in genere è una maledizione se non la sai usare, e soprattutto, se non la sai o non la puoi difendere .

Caro Luca bello il tuo sforzo di provare ad essere Komunista ma ormai è cominciata un altra era.

Ps : Interessante la diatrìba tra lucapap e questa SuperK veramente tosta ...

 
At 5:39 PM, Blogger lucapap said...

molto poco interessante diatriba

 
At 3:28 PM, Anonymous Ramones said...

Scusate se vado O. T.
ma se scrivo nel topic precedente nessuno lo legge:
«Mi pare evidente come ci sia ormai un conflitto spirituale tra la Chiesa e lo Stato. E se il laicismo fa la guerra alla religione, la Chiesa ha diritto di scendere in campo. È come quando si oppose al nazifascismo e al comunismo».
Don Gianni Baget Bozzo, Corriere della Sera 4 aprile

Ogni scarrafone è bello a mamma suia…
Qualche vatican fan potrebbe spiegare a noi poveri ignoranti che propugniamo la Laicità dello Stato (che in quanto tale ha al suo interno Cittadini di qualsivoglia credenza religiosa, fede politica, sesso, colore della pelle, degli occhi, preferenze sessuali, alimentari etc..e quindi NON solo cattolici) ci si debba trovare descritti quale “laicisti” e non come sarebbe opportuno semplicemente Laici?
Fate caso come nei media quest’ultimo termine è oramai desueto, non se ne sente più parlare, si sente parlare solamente di presunti “laicismi” e “relativismi” entrati di prepotenza nel gergo del circo mediatico. Questi termini in sè dispregiativi (gli”ismi” ) e fuorvianti, sono alla base di qualunque confronto, televisivo per lo più, in questo modo si è obbligati a seguire”l’agenda” clericalista ed anticivile, portando fin dall’inizio il senso del discorso su una piattaforma consona alle richieste papaline di distacco dalle conquiste della Società Civile dal Risorgimento fino ad oggi.
L’analisi del linguaggio non porta ad altra conclusione che non sia quella di riportare con suprema forza il confronto su una piattaforma dettata dalla Ragion pura, illuminata e razionale, ponendosi all’attacco con la massima determinazione nel difendere gli obiettivi raggiunti nei secoli.

 
At 3:40 PM, Anonymous Orso Bruno said...

Ci pensa già quel perditempo di 100%YODA ad andare fuori topc ...non saranno certo i tuoi proclami anticlericali a disturbare questo blogmaster così distratto quando si tratta di parlare di argomenti per lui scottanti...

Ma andiamo oltre : Qui si parla di bombe belliche sotto il culo e di fase tre sull'attacco all'Iran.

Come se le provocazioni di questi paesi non fossero reali....e basta con questi post direttamente copiaincollati da Indy media ed altri siti centrosocialari.

Di recente vi siete scornati sulla missione afghana senza valutare una cosa...i Komunisti come scrive il blogmaster finanzieranno ogni missione colà in quanto portatori di coscenza sporca.
Io credo (e D'Alema lo sa meglio di me) che il responsabile della tragedia afghana sia l’ex urss;
è da allora che il mondo si è ulteriormente complicato; i taliban non mi piacciono e li disprezzo in particolare per ciò che hanno fatto a Bamyan;
ma l’ignoranza non potrà predominare ed i violentatori del bello non prevarranno.

Oltretutto all’epoca del minamento dei due buddha era un pezzo che gli americani non fornivano più armi, anzi cercavano a suon di milioni di recuperare gli stinger (missili a.a.)
oggi comunque sono felice per il positivo esito della trattativa iran-gb e dalle foto sembrava non esserci odio da parte di alcuno.

Siete i soliti catastrofisti in chiave anti USA

 
At 3:51 PM, Anonymous Ideologo Brasazio said...

Beh Beh Beh caro Ramones un collegamento on topic lo si potrebbe fare lavorando d'arguzia:
In tema del ruolo delle religioni nella nostra storia, e della laicità dello Stato,chi é chiamato a
Governare una comunità, un Paese, si trova di fronte un compito realmente impegnativo e pregno di responsabilità.

Chi si appresta a rivestire un ruolo di questo tipo nella società dovrebbe innanzitutto essere dotato di una mente non solo capace ma anche linda, priva di condizionamenti culturali che possano inficiare il suo retto funzionamento.

Notiamo che oggi invece un gran numero di persone che governano la nostra società, o gestiscono le PUBBLICHE RISORSE, dichiarano la loro ferma appartenenza ad antiche congregazioni culturali che fondano su credenze non aventi alcuna corrispondenza nella realtà, su mere superstizioni, tutto il loro complesso quanto fantasioso costrutto fisolofico.

Eppure credenze e superstizioni, in special modo quando sono situate in quella parte profonda della mente, in quel sistema di valori, che determina il senso stesso da dare alla propria ed altrui vita, non può non compromettere l’intero processo razionale e non condurre ad errate conclusioni.

Innanzitutto per la loro natura propriamente irrazionale, ma anche per il loro carattere dogmatico, assolutistico, che impedisce aprioristicamente una corretta analisi critica, letteralmente vietando alla persona che ne è affetta l’ipotesi di porre in discussione le sue convinzioni.

Nell’ambito di un ampio e profondo processo di guarigione della nostra società, occorre dunque iniziare a prendere posizione favorevole sulla necessità che una persona, prima di ricoprire un qualsiasi ruolo pubblico, o di rivestire un rango, all’interno della società, abiuri ogni credenza, ogni superstizione, ogni riferimento o possibilità di ricorso ad entità soprannaturali, facendo al contempo solenne dichiarazione di fedeltà ad un buon senso dettato da logica e razionalità.

Tutta la nostra civiltà, ogni avanzamento, non solo tecnologico bensì anche morale, della nostra società di umani è stato possibile solo per il tramite di una sensibilità che non si è mai rivelata disgiunta da logica e razionalità.

Ed allora a logica e razionalità venga pagato il giusto tributo di dovervi sempre far riferimento.

Necessario da sempre, da sempre auspicato da ogni persona di ragione, oggi che Internet si è resa disponibile diffusamente, l’adozione di questo protocollo diviene autentico dovere civico per tutti coloro che desiderano soluzioni buone e definitive a tutti quei nostri atavici problemi che proprio per responsabilità delle superstizioni si sono perpetuati fino ad oggi.

 
At 3:53 PM, Anonymous Anonimo said...

a ridaje cor pippardone.
povero ideologo brasazio, quello che merita maggiore pietà è lui, ci vorrebbe un miracolo per cambiarlo, così almeno si accorge che dio esiste ed è buono…

 
At 4:00 PM, Anonymous Ideologo Brasazio said...

Signor Orso Bruno lei scrive :

"io credo che il responsabile della tragedia afghana sia l’ex urss; è da allora che il mondo si è ulteriormente complicato "

Io credo di no,al contrario penso il mondo si è complicato da quando manca il bipolarismo, ovvero da quando la Russia è stata desovietizzata dal filoamericano Elstin con la complicità degli incapaci europei che hanno silurato Gorbaciov nel caso Lituania-Estonia-Lettonia, impedendo di fatto all’unione sovietica di creare degli Stati Federali per una maggiore democratizzazione civile.

Credo che qualsiasi Stato nelle condizioni Sovietiche avrebbe tentato di occupare l’Afghanistan, dato che la rivoluzione d’aprile del 1978 che aveva portato l’Afghanistan ad essere una Repubblica demcratica, stava fallendo per mando di integralisiti islamici ( sempre finanziati da pakistan e iran e usa ).

Una rivoluzione di integralisiti avrebbe messo a rischio i territori di Turkmenistan, Uzbekistan, Tagikistan, che hanno il gas.

Ovviamente gli USA vorrebbero il controllo di tutte le fonti energetiche per evitare che l’europa, geograficamente più vicina, potrebbe averne un vantaggio commerciale dato i minori costi energetici di produzione dovuti a fattori geografici, ragione per la quale finanziano poi anche gli integralisiti islamici( e le ricordo che i talebani sono stati finanziati e bene fino a luglio 2001 , e cioè anche quando hanno distrutto i buddah azara) .

Curiosamente, mentre l’unione sovietica invade l’Afghanistan nel dicembre 1979, il presidente Carter già finanzia gli oppositori al regime filo-sovietico di Kabul già sei mesi prima dell’occupazione .

Brzezinsky infatti sosteneva : “Non abbiamo spinto i russi ad intervenire, ma abbiamo consapevolmente aumentato le probabilita’ di un loro intervento.”

Quello che non viene detto è che molti afghani erano contenti dei russi perchè pensavano di liberarsi dal giogo dei pashtun che li perseguitava e che perciò non disprezzavano l’idea di ugualianza che di fatto avrebbe minato il potere di caste che anche il regime democratico non era riuscito a smantellare.

Una notiziuola che piacerà anche al virtuoso Ferrara Giuliano è che agli islamici solo gli USA hanno fornito 65000 tonnellate di armi, fra cui i micidiali missili Stinger, e aiuti economici fino a 470 milioni di dollari fino al 1987.

Dopo si inventano i talebani….
Che certamente sono peggio dei sovietici …poi la storia è ( per chi non fa lo struzzo) nota.

 
At 4:12 PM, Anonymous Ramones said...

Bruno !!! quanto tempo il noto fascistello frequentatore dei blog non ci tediava con le sue fregnacce rcavate dalle veline di Belpietro and company...

Io invece dico che sulla ex URSS ci si sta molto lucrando per costruire nuove panzane da offrire al mondo occidentale , dalla panzana mitrokin alla cecenia fino all'Afghanistan....

Tutto è figlio dei danni del comunismo ex URSS?

No, non e’cosi’.

Qualche esempio
Guerre indipendentiste : finche l’URSS e’ stata potente nessuno e dico nessuno ha mai mostrato interesse alcuno all’ indipendenza, “vera fede”e menate varie. Anzi, addirittura l’elite cecena si e’ voracemente scaraventata sulle carriere offerte dallo statalismo sovietico, piazzando gente del calibro di Kazbulatov come membro del COMCEN, poi Presidente del Soviet supremo, o come il Dudayev, nientemeno che Generale delle Forze Strategiche….
Per non parlare di tutti i miliardari ceceni che gestivano la borsa nera negli anni della penuria gorbacioviana.
Solo quando non solo le FFAA russe, ma l’intero apparato statale Sovietico e’ andato a pezzi, stranamente il “popolo ceceno” ha scoperto un improvviso interesse per il Santo Corano e la riscossa “nazional- patriottico-religiosa”.
Il debole era la Russia (ed in parte ancora lo e’).

Passando all’Afghanistan,
non c’ era nessun motivo per l’URSS di invadere l’Afghanistan finche’ la situazione non fu’ destabilizzata dall’esterno.

I patti stabiliti con gli USA ai tempi di Yalta che davano all’Afghanistan monarchico un ruolo di cuscinetto, con aree di influenza reciprocamente accettate (A Nord della linea Herat - Kabul ai Russi, a Sud agli USA) hanno tenuto abbastanza bene per trent’anni e non c’era motivo per l’URSS di rimetterli in discussione, finche’ la situazione non venne destabilizzata dall’esterno - E non solo dagli “islamisti”, ma sopratutto dal “Comunista” locale che poco dopo il golpe che lo porto’ al potere si affretto’ a stipulare un “”patto di Assistenza Militare” con i cinesi, coi quali i russi gia’ stavano scambiando cannonate sull’Amur.

Una perfetta mossa “kissingeriana”, alla quale i russi non poterono non reagire.

A proposito, nessuno sa quel che succede adesso a Bamian?
Pre che un demente architetto giapponese sta’ progettando di rifare i Budda con luci laser ed olografie, dedicandoci poderosi generatori elettrici, il tutto mentre nei villaggi li’ intorno non c’elettricita’, non c’e’ l’acqua, non ci sono strade….

Sai brunetto come sono contenti, gli Hazara che ci vivono, se si “rifanno i Budda”.

Coi soldi degli aiuti internazionali, naturalmente.

 
At 4:19 PM, Anonymous Anonimo said...

Da paura questo blog veramente da paura!!!!

mai visto un blog più autoreferente di questo

Tutti pronti a dire la sua sbrodolando la propria cultura e conoscenza.....

Siete una massa di saputelli con due o tre presunti maitre a pensair ....da paura veramente!

 
At 4:23 PM, Anonymous Miguel merdinez said...

Da tempo non trascrivo più le croniche dei miei fantastici piritazzi.

Ahimè da tempo non ne emetto più uno degno di siffatta grandezza.

Lontani sono ahinoi i tempi in cui i mei prodigiosi soffietti anali
come le acque Soffiate via dalle conche dei Tritoni, dalle conchiglie delle Naiadi, dalle narici dei mostri marini, erompevano in filamenti sottili, picchiettavano con pungente brusio la superficie verdastra del bacino,

e SUSCITAVANO RIMBALZI…

salvatemi voi se m'amate salvatemi

 
At 12:28 AM, Blogger lucapap said...

cazzo brasazio...
di presunto maitre a penser
non ti aveva mai apostrofato nessuno
di' la verita'

 
At 4:10 PM, Anonymous Anonimo said...

Scusa Brasazio
ma a governare solo con la logica e la razionalità come si fa?
vabbè, una volta instaurata una razionalissima obbligatorietà dell’eutanasia a 80 anni, una logica privazione della proprietà privata o, in alternativa, una logica e razionale libertà totale dell’individuo, si, poi che si fa?
quali ideali e quali modelli si alimentano solo di logica e razionalità?
e i sentimenti umani li ignoriamo anch’essi?
ci dimentichiamo della solidarietà e dell’aggressività umana?

scusa Ideologo, ma logica e sensibilità sono 2 concetti piuttosto stridenti, magari la loro composizione dialettica può portare a qualcosa, ma la loro fusione (quella che dalle tue parole sembra essere la madre di tutte le cose buone) semplicemente…non esiste.

e poi basta ctrl-c e ctrl-v, gughel ce l’abbiamo tutti.

au revoir

 
At 4:16 PM, Anonymous Ideologo Brasazio said...

“vabbè, una volta instaurata una razionalissima obbligatorietà dell’eutanasia a 80 anni, una logica privazione della proprietà privata o, in alternativa, una logica e razionale libertà totale dell’individuo, si, poi che si fa?”

Scusa Anonimo perchè dovrebbe essere logica l’eutanasia a 80 anni di una persona in buona salute?
E perchè dovrebbe essere logico soltanto l’abolizione della p.p. o la totale libertà dell’individuo?

semmai la logica porterebbe all’instaurazione di una serie di regole per limitare storture ed eccessi derivanti dalla natura umana.

Eppoi ricordati che estremizzare non fa bene non te lo ha detto il dottore?
L’estremizzazione è sempre “pericolosa” perchè porta facilmente alla parodia.

Una società razionale non deve per forza essere “spartana” negli atteggiamenti semplicemente deve evitare che la discussione sui vari provvedimenti da adottare sia condizionata da prese di posizioni ideologiche....

Per Lucapap : No effettivamente non mi era mai successo

 
At 4:21 PM, Anonymous Miguel Merdinez said...

A me non era mai successo di cagarmi addosso sur la promenade di montecarlo...

Nun ve la posso tradurre perchè nun so 'r milanese...

 
At 4:26 PM, Anonymous Joe Strummer said...

l'era mai suces , de cagas a dos
sur la promenade de montecarloooooo

Le u ovviamente francesi....

 

Posta un commento

<< Home