venerdì, febbraio 24, 2006

LODEVOLMENTE SOVVERSIVI

"Bruciare la bandiera di uno stato è sicuramente offensivo. Ma più
offensivo è piantare quella bandiera su uno stato altrui.
Inneggiare a un massacro di soldati in una caserma è moralmente aberrante.
Ma averli mandati a fare una guerra - spacciata per missione di pace - è politicamente aberrante.
In un mondo governato dalla violenza è un lodevole sovversivo chi la rifiuta per principio e pretende che parole e gesti siano conseguenti a tale scelta di principio."

Questi pensieri mi sono stati inviati via e-mail dall'amico Angelo che ringrazio sentitamente per aver sintetizzato lucidamente la situazione attuale.
In un periodo in cui si sente parlare solo di caviglie malleoli "cammellate e triccheballacche" (non so cosa siano ma sono sulla bocca di tutti) forse rcevere una mail così tra il torpore demenzial rincoglionito generale,fa veramente piacere.

Il Mallinza (voster semper voster)

22 Comments:

At 11:22 AM, Anonymous Francesca said...

C'è da chiedersi perchè un secessionista, contro l'Italia...sia ministro italiano.
La Lega che si è pulita il c..con la bandiera italiana, siede al governo sotto quella stessa bandiera. La lega che quando nacque racctattò voti facendo campagna contro chi gravitava intorno a montecitorio e Roma La drona ora siede a Montecitorio in quel di roma Ladrona o sbaglio?
Si riesce a rispondere a queste domande ? Come puo' un popolo accettare che un sottosegretario al turismo, come il leghista stefano stefani, offenda i turisti tedeschi per essere virtualmente rimosso solo per essere ripromosso come sottosegretario alle attività produttive ? Come puo' un popolo accettare un Premier, che si vanta di raccontare barzellette sui campi di sterminio, e paragona l'esilio dei detrattori del fascismo a vacanze ? Come puo' un popolo accettare che il suo presidente del consiglio offenda tutti gli europarlamentari chiamandoli "turisti della democrazia" ? O peggio dare del Kapo' ad uno che gli chiede del conflitto d'interesse ( forse dimenticando che i kapò erano peraltro ebrei ? ). Come puo' un popolo accettare che un "minusistro" offenda in ruolo istituzionale Maometto in un momento così delicato della Storia, mettendo a repentaglio la vita, non solo dei soldati italiani, ma anche di tutti gli italiani che lavorano o che sono in vacanza nei paesi islamici ?
Mah! pensiamoci bene prima del 9 aprile.....

 
At 11:28 AM, Anonymous Pau said...

Daccordo che quello lí é un minus habens, ma al di lá, quello che ancora di piú imbestialisce certi islamici é che, anche noi che ci crediamo piú evoluti, in fondo ne facciamo una questione di "opportunitá". C'é una spaccatura per la quale quello che ci fa incavolare delle vignetto o delle provocazioni non é il loro essere "blasfeme" ma appunto il loro essere "inopportune". Impossibile non vedere l'abisso che ci separa dalla mentalitá islamica, inutile nascondersi dietro al dito. Calderoli o no, vignette o no questi problemi nell'epoca della globalizzazione della comunicazione sarebbero comunque venuti a galla.
Io credo che dal momento in cui si è dichiarato guerra ad una civiltà e ad una cultura per questioni di opportunità, dal momento in cui come recita il topic del Mallinza abbiamo piantato la bandiera in un paese (1??? forse più di uno!) altrui , da quel momento ogni occasione sarà buona per arrivare allo scontro...

 
At 11:30 AM, Anonymous Ramones said...

Aberrante è stato creare una guerra mascherandola da lotta di liberazione o missione di pace, sono daccordo con il tuo amico caro luca . Ora però io sono convinto che non si tratta solo di Calderoli o della Fallaci, che sono quello che sono e pace. La spaccatura c'é proprio per l'analisi perfetta fatta da Angelo. Siamo seduti su una polveriera e giustamente ce la prendiamo con il coglione che getta, piú o meno consapevolmente, la cicca accesa; ma la polvere non l'hanno fornita loro.

 
At 11:37 AM, Anonymous Gianni said...

Non per essere il solito Complottista ma a me pare che ci sia un disegno per destabilizzare il mondo. Più di qualche potente, con la sua longa manus, muove i fili ad occidente e nell'islam. Ferrara ,Calderoli,la fallaci sono solamente burattini con testa rigorosamente di legno che hanno abboccato all'amo ad hanno fatto della sua idiozia incurabile un'arma perfetta in mano a qualcuno.Ci sarà il conflitto di civiltà, tanto deprecato dai mass media. A noi hanno insegnato ad odiare gli arabi, ed a loro ad odiare noi...Quando qualcuno pensa a ragionare decentemente si scatenano guerre etniche , religiose , bombardamenti mediatici e creazione di nuovi nemici....Tutto ciò è molto più pericoloso di quanto si pensa ma è il mondo attuale...

 
At 1:12 PM, Anonymous Manu said...

A proposito di complottisti, di poteri forti che creano conflitti etnici, a proposito di Marines,
Ve la ricordate la somalia?
Avete letto oggi la sentenza sulla morte di Ilaria Alpi e Milan Hrovatin?
Un rapimento finito male...secondo i giudici...
E uno schifo...e non c'è più nemmeno la forza di scandalizzarsi!

 
At 1:18 PM, Anonymous Albi said...

Noi siamo tutti concentrati sui fatti che stanno avvenendo in molti paesi islamici, (anche perchè i media ci orientano lo sguardo, ci indicano cioè "dove" e "cosa" guardare) ma non ci devono sfuggire alcune notizie come quella pubblicata dalla tedesca Bild secondo la quale dietro le vignette islamiche danesi ci sarebbe un ben preciso disegno politico orchestrato dai servizi segreti di GB, USA ed Israele che si proporrebbe l'obiettivo di destabilizzare alcuni paesi dell'UE (Francia e Germania in primis) ad alta densità di immigrazione arabo-islamica. Il piano sarebbe finalizzato a far insorgere ampi strati della popolazione immigrata contro lo stato ospitante (come già avvenuto per esempio per le banlieu parigine) così da rompere il fronte moderato europeo contrario alla politica di espansione coloniale statunitense ed alla guerra unilaterale in Iraq e di favorire un'aggregazione, una polarizzazione europea contro il mondo islamico (anche in previsione di un attacco congiunto contro l'Iran e la Siria).

 
At 1:25 PM, Anonymous Manu said...

"alcune notizie come quella pubblicata dalla tedesca Bild "
i media tedeschi continuano con la loro propaganda anti-USA .
Ma solo un giornale del livello di Bild poteva accettare di pubblicare simili panzane.
In primis, la presenza islamica in Gran Bretagna e` certamente molto piu' forte che in Germania e Francia, dunque una tale strategia destabilizzerebbe soprattutto la Gran Bretagna.
Secondo le banlieue parigine si sono rivoltate per la disoccupazione imperante e la loro totale assenza di prospettive e di servizi di base,rivolte oltretutto scatenatesi anche in belgio e nella germanica Brema.Vorrei ricordarti Albi che già 10 anni fa le banlieu parigine in fiamme hanno avuto tentativi di strumentalizzazione da parte del FIS Algerino , tentativi che non hanno mai attecchito per i motivi soprariportati.
Terzo le vignette sono state pubblicate 6 mesi fa, ma se ne parla solo oggi perche' riesumate da Hamas e i suoi sponsor siriani. Quarto anche un bambino capisce che le vignette sono state riesumate da certe forze arabe per ostacolare l'avanzata della pax americana in MedioOriente e far risalire il prezzo del greggio che ultimamente e` sceso molto.
Con ciò gli USA ri,mangono un pasese invasore come l'Italia del resto ma tutta questa vicenda fa notare come tutto rientri in un grosso affare di convenienza che alimenta le polveri del malcontento generale , ma, è opportuno separare le reali responsabilità (in questo senso Angelo lo ha fatto) dalle panzane giornalistiche come quella della Bild.

 
At 1:29 PM, Anonymous Cavozzi said...

Su Ilaria Alpi è ancor più scandalosa l'omissione di fatti quali traffico d'armi,strada costruita su rifiuti tossici quasi tutti europei e sopratutto l'omissione della notizia (ormai non fa più notizia ed è grave) dai media italiani.
Per il resto anch'io non credo alla notizia della Bild: la GB è piena di islamici e si farebbe del male da sola. Tuttavia non si può fare a meno di evidenziare l'esistenza, almeno in Italia, di movimento di opinione orientato in senso islamofobico supportato da "opinion-makers" come Panebianco, Galli Della Loggia, Magdì Allam, Ferrara, etc. La cosa è significativa perchè un conto è la speculazione politica che possono fare di questa materia partiti politici come la Lega o come Forza Italia, un altro è che queste idee siano propugnate dall'intelighentia ufficiale attraverso i maggiori organi di stampa e tv. Cinicamente si potrebbe considerare che se l'antiamericanismo costituiva un vantaggio (politico e commerciale) per l'UE nelle relazioni con il resto del mondo (sopratutto con i paesi islamici) dopo lo sputtanamento all'Onu delle potenze alleate che hanno invaso l'Iraq la montante polemica pseudoreligiosa provocata dalle vignette rischia di azzerare, di vanificare quel vantaggio.

 
At 1:33 PM, Anonymous Anonimo said...

Secondo Tom Bosco, di Nexus Magazine, ci sarà sicuramente un attacco all'Iran, con uso di armi Nucleari a Marzo 2006: "...Una cosa al momento appare sicura: l’attacco all’Iran ci sarà, e dovrebbe avvenire entro Marzo. Ricorderete come siano circolate voci secondo le quali Cheney stava dando ordini al Comando Strategico statunitense (STRATCOM) di predisporre i piani di bombardamento dell’Iran, da effettuarsi in seguito ad un grosso attacco terroristico di qualche natura, collegato al solito bin Laden e ad Al Qaeda presumibilmente supportati da questo paese. Dopo un inverno relativamente tranquillo, i tamburi di guerra hanno ricominciato a rullare, e il loro verbo è quello nucleare. Non sto ad elencarvi le modalità e le decine e decine di obiettivi iraniani oggetto di tale attacco, così come non vi so dire se sarà inizialmente lanciato dall’aviazione israeliana equipaggiata di bombe guidate GBU-28, seguita dai sofisticati bombardieri statunitensi B-2, come lo scenario più probabile sembrerebbe indicare, ma vi posso garantire che sarà un vero e proprio inferno, qualcosa che farà sembrare quello all’Iraq un gioco da ragazzi, dato che questo vedrà l’impiego di armi nucleari tattiche. Tale scenario appare estremamente dettagliato e credibile, e le conseguenze a livello mondiale a dir poco catastrofiche. Stiamo per dare un significato a termini come “olocausto nucleare” e non ce ne rendiamo nemmeno conto… "

 
At 2:41 PM, Anonymous Angelo said...

Ciao... sono quello che ha mandato quelle frasi al "Mallinza"... non proprio l'autore, ad essere onesto...

Però vi aggiungo una riflessione di una mia amica su quelle frasi. Il bello è che ci sono molti punti condivisibili, ma purtroppo non la sostanza (secondo me).

Mi sembra sempre la storia di quello a cui gli indicano la luna e invece guarda la punta del dito.

Vabbè, datemi degli spunti per rispondere alla mia amica.

Ecco:
invece tu credi che incazzarsi per delle vignette uscite a settembre e scatenare il finimondo sia giusto????
oppure che schiantarsi con un aereo contro un grattacielo sia corretto?
concordo con te che la guerra in iraq è basata solo su basi economiche e che sia ingusta, ma queste persone hanno superato ogni limite.
basta con il difenderli a tutti costi. sono terroristi (non tutti naturalmente, ma una buona parte) pronti a farsi esplodere nelle nostre metropolitane, nei nostri autobus, nei nostri palazzi, a dirottare e far espodere i nostri aerei e i nostri treni... e il caro Saddam negli anni della sua dittatura ha infranto tutte le leggi sui diritti umani toccando il culmine quando ha usato le armi chimiche contro i curdi solo perchè non gli piacevano. forse questo ce lo siamo dimenticato un po' tutti....
non so se hai ancora in mente le immagini della mattina dell'11 settembre 2001, quella della strage in spagna, quella degli attentati nella metropolitana di Londra, quella della strage in Indonesia, quella della strage sul mar rosso e chi piu' ne ha piu' ne metta .... io non riuscirò mai a dimenticarle e mi vengono i brividi solo al pensiero di quelle giornate catastrofiche....
basta con l'appoggiare e il giustificare i terroristi.
Noi (in quanto alleati con gli americani) avremo torto, ma loro di certo non hanno ragione.
se ti piace tanto la loro causa trasferisciti in uno dei loro paesi dove non saresti neanche libero di ascoltare la tua musica preferita, di berti una birra, andare al cinema, uscire con una donna, amare una donna al di fuori del matrimonio, essere libero di credere o meno in Dio.
Ora basta con il giustificarli. Sono degli esaltati, degli estremisti, degli schifosi. è gente con cui non è possibile ragionare, guidata dall'odio contro la libertà e dall'odio per tutto cio' che è diverso (incluso i loro stessi "fratelli" mussulmani). Odiano noi occidentali perchè incarniamo tutto cio' che loro odiano... noi siamo la libertà (anche se in italia stiamo messi male dato il regime neo-fascista che ci è toccato) e odiano i loro stessi "fratelli" perchè hanno idee leggermente diverse dalle loro....
io sono fiera di essere occidentale e come tale sono fiera di quei ragazzi che sono stati mandati in Iraq a combattere. non è stata una loro scelta e quindi non è giusto prendersela con loro e essergli ostili....
tu credi che i disordini che queste persone stanno creando in questi giorni finiranno presto???? io sinceramente non credo, anzi credo che peggioreranno e ci saranno nuovi attacchi terroristici nelle nostre città e tanta gente innocente morirà... gente che stava andando a lavoro, a scuola, a fare una passeggiata.... gente come me e te il cui unico errore è stato trovarsi sulla carrozza della metropolina sbagliata al momento sbagliato.....
come avrai capito non condivido le tue idee su questa gente... non ritengo giusta la guerra, ma non ritengo giusto continuare a difendere gente immorale e subdola come i mussulmani...

 
At 3:57 PM, Anonymous Manu said...

Dubito che possa essere condivisa la sostanza della tua amica caro Angelo.
Sono condivisibili tante cose ma purtroppo il creare un "calderone" e farci entrare tutto quanto come ha fatto lei, è un po' dispersivo e non c'entra la sostanza.
Nessuno e nemmeno tu nelle tue parole è filo-islamico e nessuno è filo-americano, E proprio perchè non siamo potenziali invasati religiosi ne potenziali stipendiati dalla CIA ,le nostre riflessioni dovrebbero essere accolte come riflessioni quantomeno non gonfiate.Purtroppo come già scriveva qualcuno siamo seduti su una polveriera le cui polveri sono state cresciute con i semi dell'odio e della dicotonia politica.
Come sempre ci guadagna un certo "capitale" e quasi quasi mi sento di sostenere le tesi dell'ultracomplottista Gianni ( da sempre teorico del complotto globale).
L'errore di fondo sta nel credere che chi è contro questa guerra allo stesso modo sia pro-saddam...
Ma quando mai?
Sta nel credere che le rivolte nelle banlieu abbiano una matrice religiosa...
Ma quando mai?
Questo però e dificile da spiegare perchè in un tale bombardamento mediatico volto a farti perorare questa o quella causa diventa irto poter seguire la strada giusta.
Io ti consiglio però di continuare a ragionare come in quelle riflessioni che il nostro luchino ti ha messo sul topic.

 
At 4:01 PM, Anonymous Manu said...

A proposito vorrei dire a quella tua amica che i ragazzi occidentali di cui va fiera non sono" stati mandati" ma sono volontari....l'esercito non è più di leva, forse non lo sa?
Con questo io non mi sento di gioire per la loro morte perchè la morte di un ragazzo è sempre molto brutta per poter gioire.
Chi invece è andato volontario ancor prima di questa guerra sono state le ragazze che lsavorano per "un ponte per" ed altre ONG e proprio per questo dico che molta confusione rimane nella testa di tante persone compresa la tua amica.

 
At 4:11 PM, Anonymous Ramones said...

Manu sei un po' prolissa.
Basterbbe dire alla tua amica Angelo che tu non stai difendendo l'islam a tutti costi.
Insomma qui qualcuno è andato per anni a molestare un nido di vespe ed ora è disgustato perchè le vespe pungono.
Io non ne ho colpa ma tutte quelle immagini di distruzione che la ragazza ha descritto te le potrebbero rinfacciare anche quelli che hanno vissuto i bombardamenti a Baghdad o sbaglio?
Con questo alzare la tensione (e questo mi sembra l'atteggiamento tenuto da molti rappresentanti dei governi occidentali"illuminati") non serve ad altro che al gioco dei fondamentalismi sui quali io sputo in quanto laico e per nulla religioso.
Per l'orgoglio di essere occidentale poi...non ne sarei così convinto.

 
At 5:36 PM, Anonymous Angelo said...

Ragazzi, così, vista la partecipazione, ecco la mia risposta all'amica... Grazie degli spunti, e soprattutto scusate per la mia luuuunga risposta... ma oggi non ho molto da fare e mi ci dedico...

Ciao


>>>>>>>>>>
Però... alla tua, bisogna aggiungere delle cose... cioè secondo me, non ti devi fermare a quelle tue riflessioni, devi approfondire...

Noi usiamo alla fine gli stessi metodi. Saddam usava le armi chimiche? bastardo! ma chi gliele ha vendute? e chi gli ha permesso di usarle? i curdi erano innanzi tutto nemici per i turchi, che sono importantissimi amici degli americani e della NATO. Quindi, con il "via libera" della Turchia, i curdi sono stati massacrati da Saddam (e se ne è fatto un gran clamore) e anche dalla Turchia (e non se ne sa granchè). Insomma, Saddam, è un gran bastardo. Però qualcuno l'ha aiutato per decenni ad essere così bastardo e quel qualcuno sono gli americani. L'hanno armato fino ai denti per combattere l'iran, che allora era IL nemico, poi non gli è servito più, e hanno deciso di andare a prendersi la sua nazione. Esattamente lo stesso coi Talebani in Afghanistan. Li hanno armati gli americani, quando dovevano fronteggiare l'invasione sovietica, li hanno portati al potere, e quando quelli hanno cominciato a fare di testa loro, basta, sono intervenuti, voltando giacchetta.
Senza dire poi, che le armi chimiche, le ha usate Saddam, ed è gravissimo, ma io trovo che sia molto più grave che le abbiano usate gli americani nell'assedio di Falluja (e non mi dire che non è vero, ci sono prove assolute). Cioè, più grave, non per l'atto in sè, ma per l'aver avallato la possibilità di usarle. Cioè il concetto. Per sterminare i topi si usa il veleno? Saddam considera i curdi come topi e usa il veleno... Gli americani, fanno lo stesso, cioè dicono, si, è giusto considerare i nemici topi che vanno stanati dai loro bunker con qualsiasi mezzo. I curdi minacciavano l'Iraq, i ribelli di Falluja minacciavano gli USA. Tutti sterminati col veleno per i topi. Questo concetto di reciprocità non va bene. Noi siamo i portatori sani di concetti di libertà? e allora perchè dobbiamo piegare il nemico con le armi chimiche, le bombe a grappolo, le torture e gli stessi massacri orribili che al nemico contestiamo? Non sarà perchè i nostri valori di civiltà sono altrettanto deboli, ingiusti e insignificanti esattamente come i "valori" dei regimi tipo quello di Saddam o dei Talebani? ti pongo questo dubbio.

Poi sulla faccenda degli attentati siamo d'accordo... stragi orribili. Ma guardiamo al perchè accadono queste cose... Non ci sembra molto, mooolto strano che per 70-80 anni il medio oriente ci ha fornito il petrolio per il nostro meraviglioso progresso e benessere, e invece quei popoli sono rimasti al Medio Evo? Colpa solo dei loro governanti? dei ricchi sceicchi? non credo... E secondo me alcuni di quei teorici del terrorismo islamico, un po' di analisi storica, politica ed economica l'hanno fatta. La religione non c'entra NIENTE. Quella è solo una scusa per convincere un poveraccio ad indossare una cintura esplosiva e a farla scattare in un treno affollato. Solo la religione può darti quella "marcia in più" per compiere un atto del genere. La religione è un'arma, è il grilletto che permette ad Hamas, per esempio, di usufruire di armi quasi infallibili per combattere il nemico invasore ed oppressore. Li chiamano martiri per addolcirgli la morte atroce, ma in realtà sono bombe, solo bombe, come quelle che gli israeliani lanciano dai loro elicotteri sulle case dei palestinesi. Questi, gli elicotteri da guerra, non se li possono permettere e quindi trovano un poveraccio, lo intortano di puttanate sulla religione e sul martirio, quello va, grida Allah è Grande e... BUM.
Tu, ora mi dirai: e perchè contro i civili allora? (apparte il fatto che anche noi occidentali colpiamo i civili, con la politica, l'economia, la globalizzazione, e spesso anche con le armi... noi non ce ne rendiamo conto di colpirli a morte, ma loro si). Contro i civili, perchè? Perchè i civili sono quelli che, in teoria, e nella loro immaginazione di "sudditi", determinano il potere in una "democrazia occidentale". Cioè, gli americani votano Bush? sono allora corresponsabili della politica di Bush. Un'equazione semplicissima. E a pensarci mi vengono i brividi per noi italiani che c'abbiamo Berlusconi, Calderoli e compagnia cantante.
Con questo, non voglio certo dire che il terrrorismo contro di noi ce lo meritiamo. O per lo meno, non tutti, non la nazione e il suo popolo in quanto tale. Però ne siamo certamente e indifferentemente la causa. E se continuiamo a non capire di essere la causa, e a non correre ai ripari, allora veramente ce lo meriteremo.

Quindi, abbiamo tirato fuori la democrazia, e mo parliamone. Bush la esalta e la esporta. Ma lui non ne è certo l'espressione più genuina. E il nostro Berlusconi allora? in nessun paese veramente democratico si sarebbe mai potuto lontanamente sognare di diventare Presidente del Consiglio. Quindi cos'è che stiamo esportando? la nostra falsità, corruzione, arroganza e prepotenza.
In Iraq Saddam dominava, e i sunniti (i suoi) erano priviligiati rispetto agli sciiti (che però sono la gran maggioranza). Poi arriva Bush e dice: elezioni! Vincono gli sciiti, e i sunniti non ci stanno... e mo è guerra... terribile. Non sarà mica che la democrazia non funziona poi tanto bene? o per lo meno non funziona laddove la cultura secolare di un popolo (sulla cui civiltà antichissima non ci sono dubbi) impone un modello in cui il potere è nelle mani di capi tribali acclamati (non certo eletti) dalla loro (propria) comunità, per forza, carisma, rango sociale o familiare , e così via, gerarchia di villaggi, province, sultanati e regioni, fino al grande capo che li rappresenta tutti (o li domina tutti, ma sempre grande capo è!). Per come la vedo io, questa organizzazione, non è poi tanto diversa da ciò che noi chiamiamo democrazia, e ce ne riempiamo la bocca. Noi votiamo dei perfetti sconosciuti, di cui magari ci fidiamo perchè fanno parte di quel tale partito politico che ci ispira fiducia. Loro acclamano il nonno o lo zio o quel vecchio saggio a capo del villaggio, e poi acclamano a capo provincia colui che viene indicato dal capo villaggio, e così via... Il succo? il potere è sempre nelle mani di altri e mai di se stessi. Almeno fino a nuove elezioni, o fino alla morte del capo acclamato. (Viva l'Anarchia... direi a questo punto... ma vabbè...).
E l'esempio della democrazia in Palestina? Arafat era accusato di fare il doppio gioco, cioè di fare finta di essere moderato, ma di non riuscire o volere fermare Hamas e il terrorismo. Arafat era leader la cui rappresentatività però non la si poteva mettere in dubbio. Poi lui è morto (o è stato fatto morto), arriva Abu Mazen che però ci si accorge subito che non conta niente. Si fanno le elezioni allora, perfetto. I palestinesi sono civilissimi e gli osservatori ONU dicono che le elezioni sono regolari. E chi vince? Hamas. Il terrorismo che vince le elezioni. E mo? ehm... mo... la democrazia... ehm... non va più bene... Sono incivili e schifosi (come dici tu) i palestinesi che hanno votato Hamas? Non credo... i palestinesi, ricordiamocelo, sono un popolo illuminato e civilissimo, anche colto e istruito (a differenza della maggior parte degli islamici)... quindi? secondo me sono semplicemente convinti che Hamas al governo possa porre fine alla guerra, all'occupazione, all'oppressione. Perchè? perchè non ascolta le inutili ipocrisie degli USA e dell'EU i quali non vogliono inimicarsi Israele e gli ebrei. Ipocrisie che finora hanno prodotto nient'altro che guerra, intifada, terrorismo, morti e solo morti. Hamas è stato leggittimato, e ora deve confrontarsi e deve uscire allo scoperto e vincere la battaglia della liberazione della Palestina e della Cis-Giordania, senza nascondersi nell'ombra del terrorismo. Agli occidentali tutto ciò non piace? che biasimino la democrazia allora... perchè Hamas al governo è nient'altro che il frutto della democrazia.

Insomma potrei continuare così... lascia perdere la religione e la cultura, non è quello. Il popolo mussulmano che fa la parte dell'estremista integralista per religione, è solo uno strumento. Siamo noi a volere inasprire lo scontro di civiltà e di religioni per apparire come quelli giusti, quelli civili, quelli tolleranti, liberi di farci una birra, di scopare in giro, di disegnare vignette, eccetera... Per loro la religione è solo il grilletto, sono stati tenuti all'oscuro di tutto (in tutta l'area dei paesi mussulmani, 1 miliardo di persone circa, ogni anno si pubblicano in totale meno libri che in Portogallo... e i portoghesi non sono poi dei grandissimi lettori), sono purtroppo ignoranti e quindi chiusi, si rifugiano nel Corano, e nella loro interpretazione fanatica del Corano, per cercare una soluzione al profondo disagio sociale ed economico che li attanaglia. Non ci odiano per le nostre libertà, quella è una scusa che gli ha ficcato in testa chi li strumentalizza, loro ci odiano perchè è la loro povertà e il loro petrolio che rende noialtri liberi e ricchi.

Ci può essere un popolo ricco senza che ce ne sia un altro che invece è povero?
Ci può essere un popolo libero di fare quel cazzo che vuole senza che ce ne sia un altro che invece è oppresso e sottomesso?

 
At 4:06 PM, Blogger lucamallinza said...

Minchia Angelo sei più logorroico di me.....
Comunque tengo buona la tua frase finale.
Ho lettoun libro del grande scrittore portoghese Josè Saramago,all'inizio del libro vi era un frase secondo me riassuntiva di tutto quel che hai scritto:

"Ed io chiedo:
-ai politici ed gli strateghi
-agli economisti politici ed ai signori professori di economia
quanti sono gli uomini che è giocoforza ridurre alla crapula, all'ignoranza,all'umiliazione,al lavoro forzato,alla povertà,alle malattie per fare un UOMO RICCO?"
Almeida Garret

 
At 4:11 PM, Anonymous Gianni said...

Caro angelo quello di cui parli tu
si chiama real politik. il nemico del mio nemico è mio amico. purtroppo la politica e la storia si fanno anche con queste schifezze. all'epoca hamas era meno pericolosa di al fatah, così come saddam era meno pericoloso di komeiny. così come stalin si alleò con hitler e così come gli occidentali si allearono con stalin e così.......

 
At 4:16 PM, Anonymous Danele said...

Ma se dico che a questo governo dei morti di Nassirya non fregava un cazzo mi arrestano?
Non gliene sarebbe mai fregato un cazzo se non fosse stato che facevano emozione e trainavano le masse ad odiare quelli che stavamo invadendo e combattendo in "missione umanitaria".
In poche parole quei morti facevano gioco ai signori Fini e Berlusconi facevano gioco alla loro fottuta guerra e allora sono diventati i nostri poveri ragazzi....
Trovo questo Squallido aberrante politicamente deplorevole e schifoso tremendamente più schifoso
di qualsiasi altra cosa comprese le frasi di Ferrando....

 
At 4:18 PM, Anonymous Francesca said...

In qualsiasi caso Ferrando quelle frasi avrebbe potuto risparmiarsele caro Daniele.
Eduna volta tanto ha ben agito Bertinotti nell'escluderlo dalle liste.

 
At 4:20 PM, Anonymous daniele said...

Francesca ti prego Francesca!

La tua ipocrisia è alquanto più disdicevole...
Ferrando ha solo detto la verità e Bertinotti a che gioco gioca?
Allo stesso giocodei vari fassino e d'Alema?
E allora teniamoci Vladimir Luxuria e la sua accolita di fighetti senza una minima cultura politica.

 
At 4:22 PM, Anonymous Ramones said...

Traspa è incredibile riesci a farle girare anche agli sconosciuti
ha ha ha ha
Tutto ciò dimostra che dovresti de-lobotimizzarti da quel partito di falsi in cui militi...
Daniele se dci quello che hai detto non so se ti arrestano ma sicuramente dici la verità

 
At 4:40 PM, Anonymous Marcotto said...

...è inevitabile...ci fanno passare quello che scelgono loro...ci fanno vedere che i "cattivi" bruciano in piazza la bandiera italiana...ma non ci fanno vedere i "buoni" che hanno bruciato con le bombe le loro di bandiere...ci fanno vedere una specie di ministro showman (...tanto il trend è quello,l'abbiamo capito...)mostrare dei messaggi su una maglietta come un ragazzino a un concerto...ma non ci fanno pensare alle giuste reazioni di un popolo oppresso alla vista di certe cose...gli gireranno pure i coglioni,no?...non sono un esperto di queste cose...mi informo...leggo...guardo...ascolto...e mi spavento...sta diventando tutto un pretesto...per far passare quello che si vuol far passare...mi terrorrizza l'idea che,ad Aprile,tutto potrebbe essere uguale a prima...

 
At 7:19 PM, Anonymous Anonimo said...

ZZZ

L'ULTIMO POST RISALE A DUE GIORNI FA.....
TUTTO CIO E DISDICEVOLE
TUTTO CIO E PUTREFAZIONE DEL BLOG

I MIEI VERMI AVANZANO

 

Posta un commento

<< Home