mercoledì, agosto 31, 2005

TRAUMI DA BOMBARDAMENTO,PSICOLOGI PRONTI AD ASSISTERE

Gli psicologi americani sono pronti ad entrare in azione dopo il passaggio dei bombardieri per aiutare quanti, pur essendo sfuggiti alla furia dei bombardamenti, hanno perso nella catastrofe beni e affetti o hanno comunque subito un trauma. Ai più deboli basta molto meno di un bombardamento(una piccola sparatoria!) per scatenare crisi depressive, sentendosi inadeguati e incapaci di affrontare le sfide della vita. Rivolgendosi ai bombardati, gli esperti raccomandano di ristabilire una routine nella loro vita: per gestire lo stress, una camminata quotidiana di 20-30 minuti è già sufficiente per liberare dalla rabbia ed evitare il buco nero della depressione.

Non faccio la solita appendice con commento personale
La cosa si commenta da sola

Il Mallinza

15 Comments:

At 10:07 AM, Blogger lucapap said...

fonte ?

cmq notizia vecchia su repubblicaonline di mesi fa
che, appunto, si commenta da se'

 
At 4:45 PM, Anonymous Manu said...

Ciao Luchino tutto bene in salento?

La notizia la ho letta anche io e se non sbaglio fonte era il washington post...

Vecchia o no è veramente annichilente come notizia

 
At 12:38 PM, Anonymous Stefania said...

no comment.

Per fortuna l'america non e' solo questo! :)))

 
At 1:15 PM, Anonymous Pau said...

No l'america o più precisamente gli USA non sono solo questo!
E vero,la beat generation,Chet Baker , Bukowsky Hemingway,Geroge Cloney,Michael Moore,e tante altre cose che come diceve Wim Wenders "ci hanno colonizzato anche l'anima".....
Io però negli USA non vedo altro che un imperialismo arrogante ed una politica estera fatta su misura per macherare le contraddizioni interne,le porcate della CIA,la povertà smisurata,lo schiavismo,la riduzione dell'america latina ad essere servi umiliati dal fratello ricco.
E poi dietro la patina di Hollywood o NY ,la provincia triste e desolata fatta di case prefabbricate,di minorenni strafatti di crack che possono comperare armi al supermercato e sparare liberamente come in un videogames....No l'america è anche questo.
Scusate lo sfogo ma ci sono stato tre anni e ne sono fuggito.

 
At 1:19 PM, Anonymous lalla said...

Paolino ....io non commento.
Gli Usa sono il paese della contradizione per tanto possono generare sfoghi come il tuo o momenti come quello di stefania che forse ha visto i grandi parchi ed i canyon...dopotutto avete ragione tutti e due (non sono Salomonica).

 
At 1:29 PM, Anonymous Anonimo said...

CHE SQUALLORE VEDERE GEORGE W.B.CHE VISITA LE ZONE DEL TIFONE CON IL CANE QUELLO BRAVO A CACCIARE ARMADILLI.New Orleans vista in questo kmomento sembra Baghdad Altro che paese civile! RIPETO CHE SQUALLORE!!!!!! .

 
At 5:57 PM, Anonymous la strega said...

DEPRESSO? e' un post corto...come mai!?

 
At 11:08 AM, Blogger lucamallinza said...

No depresso no anzi :-)
io scrivo corto quando c'è poco da dire ....se invece c'è molto da dire scrivo tanto!
In fin dei conti avere un proprio blog significa fare tutto ciò che a uno va di fare;
E poi il bello è che tutti possono entrare e dire quel che vogliono (pure insultarmi anonimamente come fa il santacrrauz)
Ma passiamo a domande serie:
Ciao Annamaria o Anna Maria come stai? le ferie todo bien?

 
At 1:22 PM, Anonymous Stefania said...

Pau....hai vissuto tre anni negli States? e dove? come ti trovavi? io ho appena fatto le vacanze li' e ho conosciuto uno che ha vissuto 5 anni a N.Y.Mi diceva (e me lo confermava la sua neo-moglie americana) che molti hanno pregiudizi sull'Italia...apppena sentono "italiano" e magari pure "siciliano" (come nel caso di questo),subito dopo commentavano"ah allora ...mafioso!"

E' vero?

P.S. Luca,scusa l'invasione!ma sono curiosa! :)))

 
At 3:45 PM, Anonymous Pau said...

Si ho lavorato 3 anni in USA .
NY LA sono casi a parte.
Il grosso degli states è fatto di realtà periferiche piuttosto degradate e trsti.Io sono stato 18 mesi in Ohio a Columbus dove puoi vedere il vero americano medio (vomitevole). Ho girato In west virginia ed a seattle (dove ho trascorso gli ultimi 3 mesi). Il grosso lo ho trascoso a Chicago .
Una città enorme (Buisness City per eccellenza)che si basa su congressi e wrorkshop che fanno lievitare i prezzi a dismisura.E cmq gli italiani sono chiamati mafiosi piu che altro a NY,ma guarda che in realtà gli italo americani di NY hanno una comunità molto chiusa molto benestante e abbastanza razzista e protezionista e per questo a volte vengono definiti mafiosi.Spesso in posti del New Jersey entri nelle zone italiane e trovi raccolte di fondi per pagare un processo a qualche sbirro di quartiere che magari ha ucciso un nero o uno spanish a mazzate.Io ne ho viste ben tre a Newark di queste raccolte di fondi (Fascisti!).
Oltretutto quando lavori per gli italiani vai al peggio...ti pagano poco ti sfruttano e sono molto stronzi.
Vabbè capirai che nel complesso non sono stati una bella esperienza per me gli states.

 
At 3:46 PM, Anonymous Anonimo said...

CHE SQUALLORE GLI SBIRRI CHE SPARANO AI POVERACCI DURANTE L'ALLUVIONE E IL LORO PRESIDENTE CHE SI PRESENTA CON IL SUO CANE DI MERDA!!!!
RIPETO CHE SQUALLORE

 
At 4:17 PM, Anonymous er cassamortaro said...

A NEW ORLEANS ha parlato proprio LUI il BUSH NON PIU' ALCOLICO!
e si è molto "alterato" con chi ha organizzato gli interventi "federali".
Chissà chi li aveva nominati. Porca miseria, ma possibile che sti generali e sti capi intervento quando non c'è da sparare e bombardare non sappiano cosa fare?

 
At 5:45 PM, Anonymous Stefania said...

:)
a me incuriosiscono,ma al max ci farei una esperienza come la tua, non ci vivrei.
Anche io ho avuto impressione che l'americano medio fosse vomitevole.
Assurdo davvero....la storia dei quartieri italiani!sono senza parole!certo,sono tutte cose che scopri vivendoci...
io,da turista, ho solo potuto provare schock davanti a certe "cosucce" come:

-i supermercati e le quantita innumerevoli di schifezze,cibi vitaminizzati,confezioni che sfamerebbero una famiglia di bisonti

-il condimento "italiano",un mix gia' shakerato di olio,sale,aceto,formaggio,cipolla...(bleah!)
-il baby ruth....chi ha visto il film "I goonies", sa cosa intendo!!:((

 
At 1:18 AM, Anonymous santacrauz said...

per il mallinza: non ho niente contro gli anonimi, anzi quello che ha scritto qui sopra mi è pure simpatico pur non essendo io, ma ci tengo a precisare, per amor di correttezza, che gli amichevoli "insulti" del post precedente non erano anonimi, ma pseudonimi (tò: ALVARO non è un anonimo, ma una fine citazione che avresti potuto capire).
quindi evita di confondermi per un anonimo qualsiasi da ora in poi, grazie.

PS: beccati, come da richiesta, queste pagine interessanti sull'11 settembre:
www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&new_topic=22
www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=823
www.indicius.it/archivio_11_settembre.htm
www.pentagonstrike.co.uk/pentagon_it.htm
...e non solo!

 
At 1:25 AM, Anonymous santakrauz said...

ops: sto bloggaccio non mi ha preso l'indirizzo completo dei primi due:
dopo "name=" devi aggiungere:
"News&new_topic=22" nel primo, e
"=News&file=article&sid=823" nel secondo.
e soprattutto, il più completo, se hai qualche oretta di tempo per leggertelo:
www.luogocomune.net/site/modules/911/index.php

 

Posta un commento

<< Home