sabato, dicembre 02, 2006

Parabola di un ex giornalista di sinistra.

In tutta questa vicenda dell'avvelenamento di Livtinenko , che tanto vi sta a cuore visto lo stravolgimento dei post , ci sarebbero tante cose da dire.
Ma voglio rimanere nel nostro maccheronico paese ove il faccendiere Sgaramella risulta anch'egli contaminato e dove pare ci siano anche aerei italiani da controllare.
Noi italiani riusciamo ad offrire anche qui la macchietta, purtroppo molto collegata a quanto successo a Londra. Mi riferisco alla Commissione Mithrokin e al suo presidente, Paolo Guzzanti.

Paolo Guzzanti ovvero , parabola di un ex-giornalista di sinistra che si è improvvisato politico di destra.

Ai tempi della prima invasione israeliana in libano (1982- 83 ) era l’inviato di repubblica a Beirut; bellissimi i suoi articoli su Sabra e Chatila.
Era una dei giornalisti più impegnati, precisi e seri che avesse a quel tempo questo giornale.
Poi dopo qualche anno passò alla Stampa.
Poi la prima edizione di “Chi l’ha visto” in televisione.
Poi Arcore .
Oggi le spie avvelenate
che pena !

8 Comments:

At 2:41 PM, Anonymous Cavozzi said...

Nostalgia Canaglia...
Non tanto dell’accoppiata Albano-Romina, interpreti della celebre canzone,quanto per un certo tipo di politica estera, che sceglieva di risolvere “problemi contingenti” senza coinvolgere ignari cittadini nelle battaglie di equilibri geopolitici tra blocchi contrapposti. Le spy-story, da James Bond in poi, hanno esaltato la “guerra silenziosa” delle spie e dei servizi segreti e, leggendo i giornali in questi giorni, ne sento la mancanza.
Perché? Forse perché mi rassicurava di più sapere di non rischiare di essere potenziale vittima di avvelenamento radioattivo per far fuori un nemico, un traditore, l’altro, insomma. E a Londra si è passati da una vittima accertata, Livtinenko, agente russo oppositore di Putin, a qualche contaminato per fnire a 4-5 aerei e alcune decine di migliaia di persone a rischio contagio. A corredo di quest’assurdo, un rischio altissimo di scatenare qualcosa (una guerra Russia-Europa, forse?) per eliminare un nemico. Siamo di fronte a un esperimento per un nuovo tipo di relazioni internazionali occulte, che vadano a coprire il buco lasciato dalla caduta del blocco sovietico? E forse, non era quasi “istituzionalizzato” il lavoro dei servizi segreti Est-Ovest, quasi come se ci fosse un codice tacito che cercasse di evitare l’allargamento delle crisi, il coinvolgimento dei popoli il più possibile? Ci hanno raccontato che la caduta dell’Urss avrebbe portato la pace. Infatti, i conflitti sono aumentati e sono diventati più cruenti e hanno lasciato un segno indelebile. Due volte in Iraq, Afghanistan, Medio Oriente, Cecenia, Ex Yugoslavia. E poi, recrudescenza della violenza etnica, crescita esponenziale del terrorismo fondamentalista arabo, l’11 settembre. Tutto questo è un avanzamento della società? Il Polonio è l’ultima frontiera della guerra? Si possono intossicare decine di migliaia di persone per farne fuori uno solo, seppur scomodo? A chi legge la risposta.

Ma in conclusione, vorrei sottolineare che di fronte a questi problemi enormi, titanici, noi italiani come ben dice il mallinza " riusciamo a offrire la macchietta, purtroppo molto collegata a quanto successo a Londra"
Aspetto di vedere se quanto sta uscendo sui giornali in questi giorni sia vero, se il buon Guzzanti padre ha contattato questo consulente, Mario Scaramella per cercare e procurare (a tutti i costi, dice qualcuno) per dimostrare che Prodi e mezzo Centrosinistra fossero agenti del kgb.
Prodi agente del KGB?
Ma siamo seri…
La vicenda mi ricorda Telekom Serbia che è finita con gli accusati accusatori e gli accusatori accusati.
Cerchiamo di essere seri.
Il Polonio uccide.

 
At 2:47 PM, Anonymous Joe Strummer said...

speriamo di poter dedicare la strada (senza uscita,però) a P.Guzzanti ed al fido Scaramella (coppia di comici perfetta), gentaglia pagata dalle tasse degli italiani, piazzati da berlusconi, fini, bossi e casini ad occuparsi delle costruzioni di falsi (subito sputtanati), contro i comunisti.
Quanto ci costano quei due spernacchiati?
Vogliamo parlare di risarcimento?

 
At 2:50 PM, Anonymous UN PO DI SANO SFOGO said...

Punto 1: Chi stracazzo se ne frega di questa spia Russa che per avvelenarlo per poco non facevano una piccola Chernobyl in pieno centro di Londra! Avete scassato le palle! Ormai i giornali e i telegiornali non fanno altro che parlare di questa storia…ma cazzo, questo faceva la spia mica l’impiegato alle poste (senza offesa) o l’impiegato di banca etc etc .. Ma non li vedeva i film di 007 dove minimo a un agente segreto gli scaraventavano giù bazokate, gli tagliavano i freni dell’auto o gli mettevano una bomba sotto il culo ?! Ma cos’è, pensava ci fossero solo i benefit ?! Auto sportive, fighe da paura e soldi a palanche!?

Punto 2: Chi straminchia se ne fotte di avere i dettagli secondo per secondo del viaggio del Papa in Turchia!? Il Papa che va nella cabina di pilotaggio dell’aereo e tu brutto giornalista di minchia o direttore di rete ci devi piazzare su un servizio ?! E Italia 1 (studio aperto) che fa un servizio, subito ripreso dai grandissimi di Blob, intitolato “Mamma li Turchi – Il Papa oggi a Istanbul”!!! Ma un po’ di rispetto per i telespettatori e per chi legge i giornali c’è ancora ?!!

Punto 3: La Franzoni Arghh la Franzoni !!! Ma affanculo lei Taormina, Bruno Vespa e tutta Cogne!!! Hanno rotto le palle anche loro! Cazzo questa non farà neanche un giorno di galera Porca Puttana solo perché è immanicata e ha i soldi per pagarsi quell’avvocato paraculo che, tra l’altro, ha vinto qualche causa finora ??!

Punto 4: Affanculo il mio collega con 43 anni di servizio avete capito bene 43ANNI!!! Che non va in pensione ruba i soldi e il posto di lavoro a un disoccupato e in più viene al lavoro per scaldare la sedia e farti la morale sul fatto che i giovani non sanno più risparmiare !! MA SEI COGLIONE !!! Tu brutto bastardo arrivi dalla vita pre-euro, tu brutto bastardo a 18 anni avevi già un contratto a tempo indeterminato e hai fatto una carriera, si proprio tu BRUTTO COGLIONE, che adesso non si riesce a fare manco con tre lauree, 5 lingue parlate, uso PC, cazzi in culo e quoziente d’intelligenza sopra i 180!! A meno che ovviamente non sei paraculato…
E con te se ne vada a fare in culo tutta la classe dirigente di merda che abbiamo ora, figli bastardi del 68 tutti mediocri paraculati politicamente, super tesserati negli anni d’oro della prima repubblica che ora occupano posizioni dai 5.000 ai 20.o00 euro al mese !!!!Ma vi rendete conto Kristo quanti stipendi ci pagate con 20mila euro che danno a persone le cui caratteristiche salienti sono la mediocrità e la mancanza totale di senso di responsabilità??!! Volevate la fantasia al potere eh ?! Beh con 20mila euroni al mese di fantasia ne avrei da vendere bastardi !

 
At 2:59 PM, Anonymous 100%YODA said...

Tutte queste vicende russo-putiniane succedono per una strana coincidenza mentre il papa (o senatore palpatine) va in turchia.
A parte gli sfoghi dell'anonimo incazzato c'è da considerare una cosa : L'europa a 25 stati con la mafiosissima Russia e la Turchia ammazza curdi annesse .
A me l'europa unita a 25 stati fa ridere e ritengo che con la turchia e la russia si puo` completare la piu` grande beffa di questo secolo : l`utopia sovietica in salsa liberista.
la disintegrazione dell`europa unita e’ imminente.
Quando i sovietici si espandevano e allargavano l`unione cominciarono ad indebolirsi al punto di ridursi all`elemosina internazionale poi arrivarono le guerre fratricide e i colpi di stato.

 
At 3:18 PM, Anonymous Pau said...

Stefano forse si dovrebbero girare queste domande all’unico , vero e sincero rappresentante di Putin in Italia, al secolo Silvio Berlusconi, che poi è il datore di lavoro del presidente della commissione Mitrokhin.
C’è rimasto infatti solo Lui a credere alla “buona fede” del nostro colonnello del KGB.
Chissà… magari in cambio (visto che Silvio non fa mai niente per niente) di qualche cosuccia riguardante il gas sovietico, o magari una concessione televisiva, colà da ottenere..
Per il resto,come scrivevi tu sembra che da Gogol e Tolstoj nulla sia cambiato in quel disgraziatissimo paese.
Purtroppo pure nel belpaese però vedo che le trame continuano.

 
At 3:20 PM, Anonymous Anonimo said...

In fondo in fondo Putin e’ un bravo ragazzo, non rompe piu’ le palle agli USA e all’Europa come faceva quando dirigeva il KGB ed inoltre ha un sacco di gas che in vista dell’inverno e’ molto utile. Poi che ogni tanto ammazzi qualcuno, giusto cosi’ per rispolverare le buon vecchie abitudini, che male c’e’. Ciliegina della torta, ha amicizie influenti nel Bel Paese….
Insomma proprio un ottimo partito…perche’ gli volete male?? E’ anche un baluardo della lotta al fondamentalismo islamico ed al terrorismo (lui si che se ne intende, altro che quell’idiota alcolista texano), insomma il non-plus-ultra…

 
At 3:26 PM, Anonymous Ramones said...

Paolino :
Oltre a non essere cambiato nulla, l’occidente fa sempre finta di nulla. . Putin viene indicato da Eltsin come suo successore , prima che si abbatta un ipotetico diluvio (non solo alcoolico) su Eltsin, i suoi cari e sulla Russia. L’Occidente nel frattempo che fa ? Ma naturalemente appoggia l’ex colonnello del KGB al motto di ” che altro potevamo fare, lui è il più presentabile .gli altri sono ancora peggiori”. E quindi via alle privatizzazioni, via alle modernizzazioni, senza intralciare alcuni amici, se no in un batter d’occhio ti mettono in galera e ti sequestrano tutto.
In cambio Lui difende l’Occidente dall’Islam (testuale di Putin in una intervista a Repubblica), Lui sarà la barriera contro Bin Laden ecc ecc.
Come contropartita , porte aperte all’economia liberalselvaggiata , soprattutto per americani . Ma … ragazzi.. mi raccomando. Per quanto riguarda le cosiddette “libertà”, banalità,ovviamente…
Mutismo su tutta la linea, da parte dell’Occidente eh ?!..
Conclusioni , mie.
Non è esatto dire che La Russia non può cambiare.
La Russia NON deve cambiare. Fa comodo così.
Così come fa comodo che ogni tanto qualche prezzolata ex pseudo-spia ogni tanto tira fuori rapporti occulti su cui farci una bella commissione parlamentare magari diretta dal giornalista ex di sinistra di turno...mancano ancora da occupare Liguori , Ferrara , e volendo anche Mughini ! Scaramella non ci lasciare...

 
At 3:29 PM, Anonymous Lumbard d'o sud said...

ASSAFARAMARONN'!!!
GUZZANTI E` UNA SPIA?

UN POLIZIOTTO FATTO PRIMA GIORNALISTA E POI SENATORE CHE OLTRE CHE A FARE SCHIFO E` SERVO DI UN`ALTRA NAZIONE.

SE CAPALUCIDA ERA VIVO LO FUCILAVA PER ALTO TRADIMENTO

 

Posta un commento

<< Home