venerdì, novembre 24, 2006

ADDIO GRANDE ALTMAN

Robert Altman, scomparso ieri a 81 anni.
Era uno dei registi che più mi ha donato il piacere di entrare in un cinema.
Ho sempre amato i suoi film dai più straordinari ai meno riusciti (pochi) .
Amavo la visione "Corale" dei suoi film privi di un protagonista dove invece era il coro che si egeva sempre a protagonista e non a contorno.
Robert Altman ne è sempre stato l'attento e preciso Coreuta.
Pochi registi inoltre hanno saputo descrivere le città musicali come ha fatto lui.
Due film in particolare, entrambi intitolati con il nome della città stessa, “Nashville” del 1975 e “Kansas City” del 1996.
Kansas City seppur non mi avesse entusiasmato era intriso di quella musica dei lester young dei coleman hawkins , a quella musica era unito in unico respiro viscerale che cresceva come dal fondo di un vulcano, con un piccolo bimbo in disparte che poi sarebbe diventato Charlie parker.
In Nashville invece Altman portava in scena l’America stessa, nella simbolica rappresentazione della sua città più musicale, più tradizionale, quella in cui il “sogno” americano si trasforma in musica, lì dove country, politica, stardom si mescolano e si confondono.
Mi mancherà il Grande Altman, mi mancherà l'appuntamento con i suoi nuovi lavori ,
Ma sicuramente mi rimarranno in quanto immortali : ”M.A.S.H.” forse uno dei film più belli sul Viet -Nam ,il ”Il lungo addio”, con un meraviglioso Elliott Gould.
Mai mi abbandonerà la progressione di "America Oggi" , la tenerezza de “La fortuna di Cookie” , il vetriolo de " I protagonisti" e gli ultimi splendidi “Gosford Park” e "Radio america".
Non saprei scegliere .....in lui tutto era corale anche il giudizio .
Per i nostalgici mi piace ricordare che tra il 1960 e il 1961 ha diretto anche otto episodi di una serie tv della quale non perdevo una sola puntata, “Bonanza”.

8 Comments:

At 5:33 PM, Anonymous Palanka è un guru said...

Già, vedo che è morto Robert Altman, che a Napoli si muore anche senza vederla la prima volta, nè l’ultima, che è morto Philippe Noiret, che oggi a Baghdad, Iraq, sono morte 160 persone, una più, una meno.
Che oggi pomeriggio ho fatto la pasta di sale,
l’ho modellata a palline,
a foglie,
ad albero di Natale,
l’ho tinta di verde
e non mi sono accorto
che una goccia di colore era caduta per terra,
e non l’ho raccolta.

 
At 5:51 PM, Anonymous Manu said...

Grandissimo Mash, grande America Oggi, ma ottimo anche Radio America.
Non sapevo di Bonanza, non fa che aumentare la mia stima.
Grande Altman.

 
At 6:03 PM, Anonymous Ramones said...

Oltre a Bonanza aveva fatto pure "Hitchcock racconta" ho letto.
Cmq io di Nashville ricordo solo la colona sonora , di MASH solo Elliot Gould (tra l'altro il miglior Marlowe di sempre anche meglio di Bogart).
Insomma ho iniziato ad apprezzarlo con i Protagonisti da li in poi mi è piaciuto sempre.

 
At 6:07 PM, Anonymous Cavozzi said...

Sai una cosa Zio la colonna sonora di “Nashville” (peraltro capolavoro assoluto, il film) funziona solo nel contesto delle immagini,
ma ascoltata da sola si rivela un’accozzaglia del nashville-country più levigato e becero…
“I’m Easy” a parte, che non è country ma folk-rock.
Ma sicuramente Altman l’ha voluta così, all’insegna del “qualunquismo”, per accentuare il “tor-babelismo” di Nashville in quanto countrymusic-city.
Io ho molto amato anche MASH e sopratutto "La fortuna di Coockie".

 
At 3:42 PM, Anonymous Simo il Toscano said...

Ma c'andate in culo dhe !
(simpaticamente )

 
At 4:49 PM, Anonymous Pau said...

Simone Livornese malefico....
ci hai sempre da sfanculare quelli troppo raffinati nei discorsi , ma a parte questo ...noto che Altman interessa molto !!!
solo 5 post ! Mallinza o stai facendo un buco nell'acqua con gli ultimi post oppure stanno tutti a lavorà come dei pazzi ; nemmeno i troll hanno "trollato" su altman.

 
At 5:01 PM, Anonymous Gianni said...

Non c'entra niente
(su Altman c'è poco da dire se non che se ne è andato un grande e siam sempre più soli)
Ma voglio esprimere qui il mio disgusto per la marchettara campagna abbonamenti di radiopop.
Basta! sono anni che martellano vadano loro in c...o dhè come dice il caro Simone (salutami Livorno e la sua mitica curva)

 
At 5:22 PM, Anonymous lalla said...

Si veramente insopportabili.
Senza parlare del fatto che anche oggi (l'abbonaggio è finito domanica) Cecilia ha fatto un mic ap sull'abbonaggio!
E dire che tutti paghiamo l'abbonamento da anni (almeno molti che scrivono qui)

 

Posta un commento

<< Home