martedì, luglio 11, 2006

Oh where are you nowPussy willow that smiled on this leaf?

"C'è sempre un po' di follia nell'amore, ma c'è sempre un po' di ragione, nella follia" (F.W. Nietzsche)

Poco fa ho appreso che Syd Barret è morto.
Se ne è andato per sempre.
Per la verità Syd dopo aver lasciato i Pink Floyd che lui aveva fondato e lanciato nel mitico locale underground londinese UFO CLUB aveva dato alla luce tre dischi meravigliosi ma poi....poi si era ritirato in un mondo tutto suo lasciando un vuoto nella musica.
La sua scomparsa quindi non crea una voragine eppure mi sento triste e vuoto come se Syd avesse suonato fino ad un minuto fa'.
Perchè?? perchè Syd per me è stato qualcosa di più del "fondatore dei pink floyd".
Per me Syd è stato qualcosa di più del creatore dello splendido, allucinato, visionario mondo di "The piper at gates of down".
Per me Syd Barret è stato molto; molto di più.E' stato il padre della mia musica.
Ho iniziato a suonare nel mio storico gruppo (gli optiical information) ispirandomi a lui.
Per giorni e notti ubriachi , fumati, contenti, innamorati, tristi, dopo una sbornia o dopo aver fatto l'amore abbiamo ascoltato all'infinito i solchi dei suoi dischi.
Il mondo fiabesco e allucinato di "The Piper at gates of down" .
Oppure "The Madcap Laughs", il primo lavoro solista un disco folle e vivo, una fusione fredda di colori e svolazzi di genio, un'inquieta serenata al demone dell'imperfezione.
Oppure "Barret" e poi "Opel" .....quanto li abbiamo ascoltati! quanto li abbiamo suonati e cantati!
Dischi folli , genialmente imperfetti,colori forti e sapori improvvisati di genialità e follìa.
Per gli standard di oggi, insomma, una bestemmia insostenibile, un pugno in un occhio anche per il più coraggioso dei discografici.
Le sue idee lancinanti senza padre né madre, il sorriso dell'intelligenza istintiva, l'ondeggiare ritmico delle folte chiome come una reciproca approvazione...
E niente da rimpiangere, nessuno che se ne sia andato (svanito, perduto) e che vorrei fosse ancora qui.
Ma che purtroppo non c'è più.
Ci mancherai Syd splendido pifferaio magico , forse veramente un giorno ti troverò con Diego a cantare sul lato oscuro della luna.
"I'll see you on the dark side of the moon"

DARK GLOBE

Oh where are you nowPussy willow that smiled on this leaf?
When I was aloneYou promised a stone from your heart
My head kissed the groundI was half the way down
Treading the sand, please
Please lift a handI'm only a person whose armbands beadsOn his hands hang tallWon't you miss me?Wouldn't you miss me at all?
The poppy birds swaySwing twigs coffee brands around
Brandish her wand with a feathery tongue
My head kissed the groundI was half the way down
Treading the sand, please
Please, please lift a handI'm only a person with Eskimo chain
I tattooed my brain all the way
Won't you miss me?Wouldn't you miss me at all?

(Syd barret "The Madcap Laughs")

38 Comments:

At 5:31 PM, Anonymous Ramones said...

Grazie Luca per aver postato il testo di dark globe.
"When I was alone
You promised a stone from your heart" quando ero solo tu mi promettesti una pietra dal tuo cuore.
Queste parole pronunciate con la voce faciullesca erano splendide.
E vero Barret era ormai scomparso da tempo.Artisticaente morto.
Ma sapere che non c'è più ci fa sentire sempre più soli.
Provo la stessa sensazione di quando ci lasciò Joe strummer.
Questa sera prenderò il mio vecchio vinile OPEL e ascolterò Octopus...

 
At 5:34 PM, Blogger lucapap said...

dopo Joe Strummer e' la seconda volta che mi e' presa una stretta alla gola

Lime and limpid green, a second scene,
A fight between the blue you once knew.
Floating down, the sound resounds
Around the icy waters underground
Jupiter and Saturn Oberon Miranda
And Titania Neptune Titan
Stars can frighten...

 
At 5:39 PM, Anonymous Pau said...

Stavo per scriverti sul vecchio topic la notizia ma vedo che già hai scritto la tua dedica meravigliosa. E come potevi non scriverla tu! Ricordo ii vostri concerti alla "Barret" e quel pezzo che federico cantava con la voce isterica "Floatin" se non sbaglio. Ricordava tanto le atnosfere UFO CLUB e sopratutto ricordava tanto The piper.
Ricordo le discussioni con voi Optical in cui sopratutto tu dicevi che the piper era il miglior disco dei pink floyda ed io mi incazzavo. Pensavo cazzo The dark side of the moon , wish you were here oppure Animals ma tu tu continuavi a dire no THE PIPER!
Poi ho ascoltato "The madcap laughs" meraviglia! mi ci sono innamorato....sopratutto Baby Lemonade una canzone stupenda.
Cazzo perchè se ne vanno i migliori? e sopratutto xchè come scrivi tu nessun discografico avrebbe il coraggio di produrre un disco come "The madcap laughs" ?
Ciao Syd sei stato un maestro.

 
At 5:43 PM, Anonymous Il sui generis said...

I want to tell you a story
About a little man
Quante volte ho suonato The gnome con la chitarra? infinite.

"I want to tell you a story
About a little man
If I can
A gnome named Grimble Gromble
And little gnomes stay in their homes
Eating, sleeping, drinking their wine "

Ancora oggi la canto alla mia bimba per addormentarla e lei sorride contenta.
Concordo con tutti voi questa notizia lascia un groppo alla gola.

 
At 5:49 PM, Anonymous La Roby said...

Ciao luchino quanta bella gente si ritrova su questo blog!!!!
Lo zio , il paolo stella mamma mia.
Peccato che l'occasione sia pessima. Io invece amavo cantare a squarciagola bike. Mi ricordo che l'avevo registrata su una musicassetta e che una notte a Guvano la cantammo senza musica completamente ubriachi con te il gatto e se non sbagli il batterista degli optical (sebrastiano si chiamava?) che bello che era Barret! Bello , folle , romantico e geniale.

I've got a bike, you can ride it if you like
It's got a basket, a bell that rings
And things to make it look good
I'd give it to you if I could, but I borrowed it

You're the kind of girl that fits in with my world
I'll give you anything, everything if you want things

 
At 5:54 PM, Anonymous lalla said...

In the sad town
cold iron hands clap
the party of clowns outside
rain falls in gray far away
please, please, Baby Lemonade

Oggi anche io ascolterò i miei vecchi dischi di Barret.
Tutti e tutta sera.
Ha ragione luchino. Il suo genio stralunato e folle non può più far gola a nessuno al giorno d'oggi eppure con tutta la merda che gira in giro lui farebbe ancora la sua porca figura!

Ciao roby!!!! quanto tempo ma dove sei ora? ancora a Cini?

 
At 6:02 PM, Anonymous Gianni said...

Grande syd sei finalmente arrivato sul lato oscuro della luna e magari dribblando le stelle ....
La mia preferita è sempr stata Opel

OPEL

On a distant shore, miles from land
stands the ebony totem in ebony sand
a dream in a mist of grey
on a far distant shore...

The pebble that stood alone
and driftwood lies half buried
warm shallow waters sweep shells
so the cockles shine...

A bare winding carcase, stark
shimmers as flies scoop up meat, an empty way...
dry tears...
crisp flax squeaks tall reeds
make a circle of grey in a summer way, around man
stood on ground

I'm trying
I'm trying to find you
To find you

I'm living, I'm giving
To find you
To find you
I'm living
I'm living
I'm trying, I'm giving

I'm drowning

 
At 6:06 PM, Anonymous Manu said...

Roby ciao!!! anche io ricordo Guvano e voi tre che cantavate quella canzone pazza "ho una bicicletta la puoi usare se vuoi" ....mamma mia lacrimuccia che scende sulla guancia.
A me piaceva tanto quella della canzone dedicata alla ragazza che non gradiva le sue canzoni ora non ricordo il titolo.
Luca la cantavate sempre voi e dicevate una parola tipo "Canicacci" ...carinissima.
Purtroppo pochi ormai sapevano chi era Syd Barret ma molti lo hanno amato...speriamo in qualche speciale su di lui.

 
At 6:08 PM, Anonymous Ramones said...

Basta chiedere :

La canzone manu era Here I go e la parola era kinda catchy.

This is a story 'bout a girl that I knew
she didn't like my songs
and that made me feel blue
she said: "a big band is far better than you"

She don't rock 'n' roll, she don't like it
she don't do the stroll, well she don't do it right
well, everythings wrong and my patience was gone
when I woke one morning
and remembered this song
O-oh-oh, kinda catchy, I hoped

 
At 6:12 PM, Anonymous Valerio said...

con tutto il rispetto, rega', so 40 anni che Syd e' morto, viviamo di musica o mitizziamo i fantasmi? La musica resta, la persona da mo' che se n'era andata. Nemmeno qui a Cambridge l'hanno mai visto, un amico mi ha detto che il postino gli disse che viveva dalle parti di Cherry Hinton, a sud della city.
Ora ci dovremo sorbire greatest hits alla memoria, CD di cover, compilation BBC con le sue hitlist, canzoni dimenticate, l'ovvio CD incompleto che aveva guardacaso appena ricominciato a scrivere e probabilmente il concerto dei pink floyd in memoria che suoneranno tutto Wish You Were Here se David e Roger non si spareranno prima sul palco in un duello a chi raggiunge prima Syd. Vi saluto va, era solo un'altro estemporaneo passaggio. ciao Syd. ciao a tutti Vale

 
At 6:14 PM, Anonymous 100%YODA said...

Vabbè Valerio
Per lo meno gli canteranno whish you were here.
Syd Brilla!

 
At 6:22 PM, Anonymous Il Cava-Cavozzi said...

Beh un po' Valerio ha ragione.
Io apprendo con dolore la notizia della morte di un artista che ho amato alla follìa.
Ho sempre ritenuto ruffiane le varie "Wish you are here" "Shine on you crazy diamonds" "Brain Damage" ecc ecc. perchè per me Barret era Barret ed i pink floyd si erano già venduti l'anima al diavolo quando lui se ne era andato.
Ma appunto se ne era andato da mo'.
Musicalmente barret era un fantasma. Cioè i suoi dischi sono stati bellissimi ma lui non faceva più nulla da trentanni , viveva come un recluso nessuno sapeva più nulla di lui...che differenza c'è tra Barret vivo e Barret morto negli ultimi 30 anni ? musicalmente nessuna.
Speriamo invece che i Pink Floyd non abbiano il pessimo gusto di lucrare anche su questa cosa.

 
At 6:26 PM, Anonymous Il bongio said...

http://www.sydbarrett.it

Ciao mitico syd...non mi frega niente se vivevi come un recluso.

Per me oggi è un giorno triste.

http://www.sydbarrett.it

 
At 10:51 AM, Anonymous Anonimo said...

Come vorrei, come
Vorrei che tu fossi qui
siamo solo due anime perdute
che nuotano in una vasca come due pesci anno dopo anno...
correndo sopra la stesso suolo
cosa abbiamo trovato?
le stesse vecchie paure
Vorrei che tu fossi qui.

Da Roger a syd

Syd resterai uno splendido diamante che brilla nel cielo

 
At 10:55 AM, Anonymous Gunther said...

Quante volte ti si sentito il verde e nero spaventapasseri che stava nel campo dove il grano cresceva povero vecchio syd?
Ora forse sarai una stella in un cielo di note infinite a scrivere una musica immortale.

We love you

 
At 2:20 PM, Blogger lucapap said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

 
At 2:20 PM, Anonymous Joe Strummer said...

Posso pure dare il mio max rispetto a barret. Ma secondo me i floyd senza di lui erano molto meglio e magari dire che lui era un genio perchè rivoluzionario è contestabile.
A parte che rivoluzionario non è sinonimo di capolavoro, faccio notare che molto spesso le opere "rivoluzionarie" non sono un capolavore, perchè spesso sono squilibrate ed incomplete. i capolavori vengono dopo, quando la spinta rivoluzionaria si fonde in un equilibrio superiore.
non è sempre così (le Demoiselle d'Avignon di Picasso è opera rivoluzionaria ed anche un capolavoro), ma per Syd è stato così: il suo capolavoro non ce l'ha dato coi Floyd ed abbiamo atteso invano una sua opera da solista che fosse veramente grande.

 
At 2:22 PM, Anonymous Il sui generis said...

Joe Strummer wait a second!
il primo album dei floyd è stato uno dei dischi piu' rivoluzionari della storia del rock.

Innovativo piu' di sgt.Pepper e forse quanto pet sound considerando che fu sopratutto farina del sacco di syd, beh vero che s'è giocato il cervello prima di esprimersi appieno,ma credo anche che barrett sia stato indubbiamente uno dei talenti piu' grossi della scena rock.

 
At 2:23 PM, Blogger lucapap said...

liuk
guarda qui

 
At 2:24 PM, Anonymous Ramones e fichi said...

Qualcuno ha fatto un discorso sui rivoluzionari, sulla rivoluzionarietà. Il capolavoro è "The Madcap Laughs", senz'ombra di dubbio. Ma ogni opera d'arte vera è un capolavoro proprio perchè è rivoluzionaria, nell'urtarsi dell'inatteso si apre la visione del nuovo, che è di per sè un inatteso.

 
At 2:25 PM, Blogger lucapap said...

i floyd senza di lui non erano

 
At 2:26 PM, Anonymous Gianni said...

Chi dice che Syd Barret non era un genio della musica... vuol dire che parla per dare aria alla bocca.
Purtroppo, quello che la storia tace è che nonostante Barret abbia partecipato a 2 soli album con i Pink (come musicista), ha lasciato tanto di quel materiale scritto che ha consentito alla band di "vivere di rendita" per il resto (o quasi) della loro carriera. Numerosi brani presenti in album successivi (Da Meddle ad Ummagumma, da The Dark side of the moon a Animals) sono in realtà materiale di Syd Barret di cui si sono, per tutto il tempo, arrogati la creazione i vari Gilmour o (soprattutto) Waters.
Il primo vero album fatto interamente dai Pink Floyd (per la precisione da Waters), senza attingere a materiale precedentemente lasciato da Barret, è "The Wall". L'unico vero capolavoro ascrivibile in toto alla band "classica".
Dopo..... il buio totale. E chi ha ascoltato veramente i Pink Floyd sa a cosa mi riferisco.
Per cui... onore ad un altro grande del Rock che se ne va.
Anche se effettivamente oggi si celebra soltanto la sua morte "fisica".
Quella vera.... purtroppo....... era già avvenuta da tanti anni.

 
At 2:30 PM, Anonymous Palanka è un guru said...

Ti ricorderemo sempre, lo sguardo lontano e malinconico incorniciato dai capelli selvaggi, sul pavimento giallo e verde in una fredda solitudine come le tue canzoni da solista.
Eri un pifferaio, ed il mondo non sa capire la poesia della fantasia.
Buon viaggio syd.
ha ragione lucapap i floyd senza di lui semplicemente "non erano".

 
At 2:33 PM, Blogger lucamallinza said...

Ragazzi calmi.
Ognuno vive i propri mondi a modo suo.
Per me Barret è stato fonte di ispirazione più di ogni altro Musicista dei PF.
I Pink Floyd non avrebbero avuto nemmeno il nome senza di lui.
In compenso vedetevi il link di luca ci sono dei video suoi di syd.
Molto interessante.

 
At 2:38 PM, Blogger lucapap said...

@gianni
la tua e' una tesi che ho sentito spesso, ma non ho mai trovato riferimenti dell'epoca ne' fonti accurate a suffragarla

tu hai qualche indicazione?

ufficialmente, con i Floyd, Syd firma solo un brano in Saucerful (Jugband Blues) e poi piu' niente

 
At 5:31 PM, Blogger lucamallinza said...

La tesi di gianni purtroppo è un po' erronea....
I Pink Floyd decisero di tenere Barret come compositore ma pare che anche lì la cosa non funzionò visto che in un anno egli fu solo in grado di comporre una canzone : Jugband Blues.
Diciamo che il pezzo A saurcefull off secret è tipicamente Barrettiano e sicuramente la storia o leggenda secondo cui Waters e Wright lo aggiustarono qua e la (prendendo spunto da varie improvvisazioni registrate con lui)e ne produssero la suite trova parecchio credito (in me compreso). con lo stesso metodo pare che abbiano utilizzato alcuni suoi materiali registrati per poi comporre pezzi di Ummagumma e Meedle , ma questa cosa rimane nella narrazione-leggenda e non è supportata da prove.Quel che è sicuramente farina del sacco di Waters e Gilmour sono i due "Wish You were here" e " The dark Side off the moon" oltre ad "Atom heart mother".
In merito a questo una curiosità: durante le registrazioni di Wish you....Barret si presentò in sala di incisione e appena sentì le composiziini disse " Beh carine ragazzi ma non vi sembrano un po' datate nei suoni?"...Grande Syd

 
At 5:34 PM, Blogger lucamallinza said...

scusate le doppie f sugli of mi sono partite senza pensarci

 
At 5:44 PM, Anonymous Valerio said...

Scusame tanto Gianni ma più che erronea quella che hai scritto tu e un po' na fregnaccia (senza offesa).
Qualche punto...tanto per far ordine, chissa' poi perche'...

Da avere di Syd Barrett per capirne il genio e' il primo disco dei Pink Floyd. Punto.
Chiunque conosca il primo disco dei PF e I due solisti di Barrett capisce che Syd era finito a "the piper.." non a caso smise di suonare con I PF.
IL resto e' raschiamento del fondo del barile, fondo che porta qualche interessante traccia di LSD, niente di piu'.
Che I Pink Floyd abbiano subito l'influenza di Barrett fino a Animals lo puo scrivere solo uno che o non conosce Barrett o non conosce I Pink Floyd.
Dentro la discografia dei Pink Floyd ci sono varie fasi. Una con Barrett o ancora influenzata da Barrett. Piper e Saucerful e alcuni brani sparsi, e finisce li.
Una psichedelica ma senza Barrett. Ummagumma, Atom earth mother e il live a pompei che fece da passaggio per la fase piu' prog-orchestrale che partiva gia' dalla suite di atom earth mother ma si evolve in Meddle con Echoes e, appunto, nei live del periodo 1971.
I pink floyd sono da sempre una band live, dove le improvvisazioni si mescolavano al light and sound che li rese famosi.
Arrivo' poi la parte classica dell'ispirazione, della ricerca sui suoni e della coesione costruttiva Dark side, wish you were here. Segui' il megasuccesso l'america e il divenire altro per forza di cose. Vendete 30 milioni di dischi e venite a dirmi che siete rimasti gli stessi di prima.
Segue l'inizio (fino alla fine) dei deliri egomaniaci di Waters: Animals, the wall, final cut che e' il primo disco solista di Waters (questo lui avrebbe voluto con I restanti floyd come strumentisti, non a caso wright rinuncio' a suonarci) a cui potete aggiungere gli altri CD solisti di waters che proseguono il discorso (forse ormai prolisso).
Parallelamente il gilmour rancoroso si riprese il nome e cerco di proseguire da dove erano rimasti prima di the wall, con patetici risultati che si porta fino al suo ultimo solista lavoro, ormai e' perso nel suo mito, omaggiato da fan attempati che amano sentire sempre lo stesso assolo.
Per I fan ci sarebbe da andare a scoprire le colonne sonore da More a Obscured By Clouds (sono anni che vorrei vedere quegli introvabili film) passando per gli interventi in zabrinsky point (e la rivisitazione di Careful with that Axe eugene per lo spettacolare finale del film uno dei piu' maestosi matrimoni di musica e video) ci sono dei brani deliziosi da riscoprire, da quelle parti, penso a "more blues".

A chiudere tutto questo, Syd Barrett, morto 40 anni fa, era ormai solo un grasso signore di nome Roger Barrett, un uomo qualsiasi che viveva a qualche centinaia di metri da casa mia che ho probabilmente incrociato varie volte e non ho mai riconosciuto.
Ciao a tutti, Vale

 
At 5:49 PM, Anonymous lalla said...

Tutto ciò non toglie una certezza : Barret nel suo piccolo percorso musicale ha creato una nicchia piena di gente che a lui si è ispirata Valerio.
Vorrei ricordare che la causa del progressivo allontamento di barrett dai riflettori del palco e dal mondo è dovuta ad una deviazione mentale, che tuttavia non si può ricondurre all' uso frequente di LSD (ho letto su una biografia che la quantità di droghe che assumeva barrett era all' incirca la stessa dei suoi compagni di viaggio) La pazzia è stata determinata in gran parte da altri fattori (forse l' incapacità di reggere il peso di band leader) Barrett era drogato quanto gli altri, non di più e non di meno. Detto questo vorrei citare i due dischi solisti ed elogiare la loro peculiarità. Spesso vengono solamente nominati senza neanche mai spendere due parole sul contenuto e la bellezza di questi due capolavori. Posso comprendere che non siano facilmente catalogabili e che in alcuni frangenti sia difficile cogliere il significato delle sue composizioni, tuttavia credo che si percepisca nelle canzoni di "Madcap Laughs" e "Barrett" tutta la malinconia e la frustrazione di questo grande menestrello della psichedelia per un palcoscenico che non ha mai sentito completamente suo, una condizione che lo ha portato ad estraniarsi dal resto del mondo e a vivere isolato nella sua Cambridge per più di trent' anni. Un personaggio unico nella storia della musica, di quelli che non capitano mai più. Rimane il rammarico personale di un mancato incontro con Syd, che troverò come sempre nelle sue labili ballate di ramingo del rock, che ha lasciato un grande vuoto dietro di sè... un vuoto incolmabile persino dal mostro sacro del rock a cui ha dato vita nel 1965 e che ha sempre mantenuto quella particella psichedelica che lui aveva aggiunto........ di nuovo ciao syd

 
At 5:53 PM, Anonymous Valerio said...

La droga, cara lalla, come tutti I farmaci ma soprattutto come tutte le sostanze naturali o pseudo naturali di cui non si conosce la concentrazione di principio attivo, non e' solo questione di quantita', ma di quantita' in relazione all'organismo che la assume e al suo metabolismo. Barrett poteva anche aver preso 1/100mo dell'LSD di waters, ma esserci rimasto sotto lo stesso, perche' era piu' concentrato o perche' il suo fegato era diverso da quello di waters. Cosi' come tanti alcolizzati e tossicodipendenti hanno preso poche dosi e stanno peggio di Keith Richard o di Lemmy. Se l'overdose fosse un numero preciso, che so 10mg, una quantita' uguale per tutti, le morti sarebbero molto meno e il problema affrontabile, semplice cosi'.
Syd è sparito da più di trent'anni, piangerlo adesso a che serve?
ora che forse è riuscito a ricongiungere le sue anime divise?
accettiamolo come un eroe del vorrei ma non posso, lamentiamoci pure di quello che avrebbe potuto venir fuori da Syd se...

un'anima troppo piena di se e di ma...
pace all'anima sua

 
At 5:56 PM, Anonymous La Roby said...

Valerio e finiscila.

Mica lo piangiamo...

ne ricordiamo l'impronta lasciata nelle nostre vite e nella storia della musica. O magari nel microcosmo della nostra musica
ricordiamo l'opera e l'artefice.
e poi, non è ipocrisia, ma c'è un momento per ogni cosa...
Il buon gusto non ti si addice?

 
At 5:59 PM, Anonymous Pau said...

E' vero Valerio e anche gli altri Basta, fare gnegnegnegne e dire "quanto sono intelligente..." ecc.ecc. basta con l'acromia, la saccenza, l'arroganza...BASTA!!!!Oggi è morto uno che mi ha dato tanto.stop

I love you syd

 
At 6:01 PM, Anonymous Il sui generis said...

per me musica=pink floyd.

chi non è d'accordo è liberissimo di esprimerlo ma ognuno si tiene i suoi gusti, senza accusare gli altri di non capire niente.
e soprattutto senza falsi moralismi su lsd e simili.
barret è stato un genio, astronomy domine o bike sono stati brani rivoluzionari.
e poi ha creato la band che adoro.
per lui è nata shine on, una delle canzoni più belle mai scritte nella storia della musica.
non posso che ringraziarlo

 
At 6:02 PM, Anonymous ROGER WATERS said...

siete solo degli ipocriti.
piangete syd o voi stessi?

 
At 6:06 PM, Anonymous lamammadizidane said...

Quando la smettete di rompere le palle e tornate nel vostro orticello a disquisire di malinconici chansonniers.
DROGATI!!!

 
At 6:07 PM, Anonymous Cavozzi said...

1-2-3 Troll in arrivoooo

 
At 7:12 PM, Anonymous miguel merdinez said...

MA PARLIAMO DI FARMACI SERI!!!
BASTA CON LE PUTTANATE DI VALERIO:

La diarrea è la situazione in cui le feci si presentano piuttosto liquide e l'intestino ha contrazioni più frequenti del normale. Può essere causata di un colpo d'aria fredda, ma anche da un'intossicazione da cibi guasti, un'infezione o dall'assunzione di alcuni farmaci (per esempio gli antibiotici). Normalmente, gli attacchi di diarrea passano da soli: l'unica precauzione da adottare è restare a digiuno e assumere molti liquidi, così da mantenere idratato l'organismo. Se i dolori addominali sono forti si può ricorrere a un antidiarroico. Questo, però, se si è sicuri che il disturbo non sia dovuto a un'infezione o a un'intossicazione. In questi casi, infatti, la diarrea è una risposta difensiva dell'organismo, che cerca di espellere il più rapidamente possibile le sostanze irritanti e/o tossiche.

DIARREA: QUALE FARMACO USARE

Gli antidiarroici in vendita senza ricetta agiscono in modo diverso per ridurre i sintomi, ma non intervengono sulle cause del disturbo. Ne esistono di due tipi: antispastici e rigonfianti o adsorbenti. Gli antipropulsivi come loperamide riducono le contrazioni dell'intestino, così il passaggio delle feci risulta rallentato e quindi queste possono assorbire una maggiore quantità d'acqua. Le sostanze rigonfianti o adsorbenti (carbone attivo, attapulgite) hanno invece la funzione di assorbire l'acqua presente nell'intestino e, si sostiene, anche le sostanze irritanti che provocano la diarrea.

Principi attivi
Loperamide
Sostanze rigonfianti o adsorbenti


AVVERTENZE, CONTROINDICAZIONI ED EFFETTI COLLATERALI

Non si devono associare due antidiarroici diversi (antipropulsivo e una sostanza rigonfiante) perché gli effetti delle due sostanze si sommano e possono provocare un'ostruzione dell'intestino.Se la diarrea persiste oltre le 48 ore è indispensabile rivolgersi al medico. Non si devono assumere antidiarroici se si sospetta che la diarrea sia di origine infettiva, cosa molto probabile, per esempio, se si sono mangiati frutti di mare oppure si soggiorna in un campeggio con acqua potabile sospetta e così via. Degli antipopulsivi non si deve fare un uso prolungato né superare le dosi prescritte, ricordandosi di non assumere alcol finché si prendono questi farmaci.

 
At 12:25 PM, Anonymous GIanni said...

Scusate il ritardo ma ero via per alcuni giorni.
Ho letto tutto compreso il trattato sulla diarrea del prolisso merdinez che non perde un colpo ne fracassarci le cosidette.
Rispondo con ordine :
A lucapap e al mallinza dico che Barret quando diede segni di squilibrio venne sostituito per i live da David gilmour grande chitarrista live ma non altrettanto grande compositore.
La proposta fu di tenere Barret come compositore.
Per molti egli compose solo Jugband Blues per molti altri, ed in UK (Valerio dovrebbe saperlo visto che ci vive) uscirono pubblicazioni in questo senso, egli produsse innumerevoli suite da tradurre in musica .
Roger waters e Richard Wright attinsero da queste suite molto materiale da loro poi inserito in Ummagumma ed in altri album.
Crederci o no è solo questione personale.Sono due teorie poco confortate da prove vista l'assenza dal music business di Barret.
Io ci credo xchè c'è un abisso tra il primo periodo post barret ed il Periodo seguente.
Tralascio il periodo EGO MANIACO di Waters ritendendolo non valido di menzione.
Ciao a tutti e long live alla memoria di syd.

 

Posta un commento

<< Home