lunedì, settembre 12, 2005

DELIRI NOTTURNI

Ieri sera, in tardissima serata è andato in onda su Rai Uno lo Speciale TG1 su Osama Bin Laden ed Al Queida. Ebbene, senza aggiungere altri commenti personali, potrei tranqillamente affermare che al termine dello speciale O.B.L. ne è uscito completamente riabilitato.
Tra l'altro nel corso della trasmissione è stato più volte definito "il Che Guevara islamico...".
Il Che Guevara islamico! ormai "el che" viene utilizzato solo sottoforma di sproloqui senza senso e privi di confutabilità storica e sociale.
E in merito a questo astruso parallelo tra Bin Laden ed il Che come possiamo definire allora la casa editrice Mondadori che ha recentemente acquisito in esclusiva tutti i diritti dei diari del Che (per la modica somma di un milione e mezzo di euro) una società finanziatrice del terrorismo internazionale (seppure postumo)?
Tra l'altro trattasi di opere per nulla originali già stampate da altri, Feltrinelli in primis...
Vi sarebbero anche alcuni (pochi in verità) "inediti" ma la loro autenticità è fortemente dubbia... Delle due l'una:
-O alla Mondadori hanno pagato per "rottamare" definitivamente le opere del Che (ma scaduto il periodo di validità del diritto chiunque potrà ristampare quelle opere);
-O alla Mondadori c'è qualche coglione (finanziariamente parlando) di troppo.

Il Mallinza

50 Comments:

At 4:35 PM, Anonymous lalla said...

Io lo ho visto e non era tardissimo.Diciamo che è stato alla fine di Blu notte con Lucarelli che mi sono vista.
Comunque, per tornare al tema: Osama ne è uscito veramente bene.
Ripetutamente, nel corso della trasmissione, è stato sottolineato come l'intelligence militare sudanese (paese che ha ospitato OBL per diverso tempo prima dell'attentato alle Twin Towers) avesse dato la sua disponibilità all'arresto ed all'estradizione del Rais saudita. Puntualmente, ogni volta che venne chiesto il consenso a procedere agli USA, essa (l'inteligence sudanese) venne "stoppata" finchè le autorità di quel paese si videro costrette ad espellerlo come persona non grata ed egli si rifugiò successivamente in Afghanistan, paese che conosce benissimo, avendolo frequentato nel corso dell'occupazione sovietica.
Si è stato strano sentire il che Guevara dell'Islam.
Ma purtroppo il che ormai finisce sulle mutande sulle magliette e sulle cartine.....
Il minimo è che possa essere paragonato ad un ambiguo testa di cazzo come Bin Laden.
Sulla mondadori io non credo che Il che possa subire più di quanto ha subito negli anni ed anzi se ha resistito a questa parabola consumista vergognosa resisterà anche alla rottamazione Mondadori.
Però penso che in mondadori conti il principio del capitale " Il denaro non ha colore" e pertanto lucrare anche da chi ti rema contro.
Vedi Sperling e K von Edoardo Galeano.

 
At 4:39 PM, Anonymous Anonimo said...

Pecunia non olet.
La Mondadori sa che ci saranno migliaia di idioti che compreranno il libro e se lo metteranno sotto la maglietta con l'effigie del delinquente (anche Al Capone aveva i suoi fans).
La differenza con Bin Laden è che questo è ancora tragicamente vivo, il Che per fortuna si è tolto dalle palle da parecchio tempo.

 
At 6:44 PM, Anonymous lalla said...

Pecunia non olet posso essre daccordo come del resto sull'iconografia straabusata!
Ma il resto mi sembra un coacervo di stupidaggini !
Forse per quello non hai nemmeno il coraggio di firmarti...
forse perchè le idiozie che hai scritto non corrispondono a realtà!
E magari nessuno dei tuoi giornalisti preferiti (magari Belpietro) ti ha raccontato che il Che non si è "levato dalle palle"
ma è stato trucidato...
Quello che mi colpisce è come moltissimi criminali politici, dittatori e quantaltro fossero sempre stati in un primo tempo amici ed alleati della CIA e degli USA per poi successivamente diventarne "acerrimi nemici" e/o pericolosi amici dall'abbraccio mortale.

Faccio alcuni esempi:
-Noriega.
-Saddam Hussein.
-Milosevic.
-Pinochet.
-i Taliban.

Ma forse tu credi che queste sono le solite paranoie complottiste di noi ex mangiatori di bambini?

 
At 6:48 PM, Anonymous Manu said...

Io i libri li ho già letti prima che ne comprasse i diritti la Mondadori.
E non mi sento un idiota.
Un idiota sei tu che scrivi a caso senza firmarti e paragoni el Che a Bin Laden e Al Capone.
E poi cosa porti tu sulla maglietta? qualche splendida griffe?magari cucita da qualche bambino in qualche cantina?
e ti senti meno idiota....

 
At 7:01 PM, Anonymous Pau said...

Il tg 1 lo ha definito Che Guevara islamico, ma il tg4 lo classifica come emerito testa de cazzo.
Chissà cosa direbbe Mentana a Matrix, un dissociato dall'islam moderato?
e Socci? un cristiano che sbaglia?
Non posso esimermi dal mandare tutti aff.....
e lasciate stare il Che una volta per tutte ; che cazzo ce ne può fregare della Mondadori?
Abbiamo paura di cosa?
Siamo alla frutta compagni!

 
At 10:24 PM, Anonymous sant'atroce said...

bene. vedo che siete tornati tutti al lavoro.
allora: ho visto anch'io lo speciale tg1, subito dopo blunite, ma distrattamente: ero alle prese con i capricci di gaia, la dolce figliuola. mi è sfuggito il paragone con il che ma comunque mitica la foto della famiglia binladen negli anni 70 in america, vestiti tutti da alternativi figli dei fiori. e un altro passaggio dove dice che quel coglione di clinton ha snobbato tutte le segnalazioni dell'intelligence sudanese sui pericoli del terrorista miliardario: della serie "sottosotto è colpa dei democratici".
ma alla fin fine, al di là dei paragoni alla belpietro, appunto, se non alla feltri (o all'anonimo nazista di turno, da non confondere con altri anonimi frequentatori della broda), la tesi di fondo mi sembra che non fosse così diversa da quella imperante in tutti, dico tutti i media (il manifesto, radiopop, e il "poco equilibrato" moore compresi): e cioè che questi cattivoni islamici sono stati sottovalutati per negligenza o idiozia (o per impossibilità, secondo i più "equilibrati" organi della destra) dalla più grande intelligence della storia degli imperi.
la solita scchifezza, appunto, e non ci si poteva certo aspettare di meglio dal tg1. a proposito: l'avete visto a blunotte vespa nel 69 quando trionfante annuncia l'arresto del mostro di piazza fontana (valpreda, naturalmente)? che schifo, roba da stomaci forti.

per quando riguarda il che e la mondadori non saprei, ma la cosa dà da pensare (come del resto il fatto che i pochissimi film decenti in tv, oltre a fuoriorario, le trasmetta retequattro, anche se sempre nel cuore della notte).

PS: l'anonimo nazista mi ha fatto fare un collegamento inquietante tra le magliette del nostro eroe e quelle che vanno di modissima tra tutti gli zarri da un po' di anni a questa parte, tipo "escobar", "criminal", "mafia", ecc. avete presente? non ci avevo mai pensato ma adesso mi sa che sotto sotto lo scopo è quello di mettere tutti nello stesso calderone. bastardi

buon lavoro a tutti, soprattutto a francy. (io come avrete capito, sono disoccupato, e approfitto finché non mi tagliano fastweb, poi la luce, il gas, e infine la casa)

 
At 12:14 AM, Anonymous punkacroce said...

aggiungo un link per il linza, che oltre ad andare alle feste dell'unità a seguire quelli che se erano al governo non andavano in iraq (no!) e neanche avrebbero fatto giocare alla guerra gli sbirri a genova (no!), è anche un lettore di genna giuseppe da calvairate.

 
At 12:53 AM, Blogger lucapap said...

>(come del resto il fatto che i pochissimi
>film decenti in tv, oltre a fuoriorario, le
>trasmetta retequattro, anche se sempre nel
>cuore della notte).

e' stato deciso qualche anno fa che rete4 si trasformasse da contenitore femminile in canale da film ... si tratta di riposizionamento sul mercato ... chi cazzo guarda la tv alle 3 di notte se non un cinefilo ... e allora occupiamo anche quello spazio, si son detti.

 
At 11:08 AM, Anonymous Francesca said...

Anche io ho visto quelle magliette con le scritte Escobar oppure Narcos.
D'altronde (e qui provoco) qualcuno in questo blog (molti) approva l'operato delle FARC ad esempio...che si finanziano con il narco traffico!

Il che è sempre il Che dubito che Mondadori riesca a rottamarlo.
Il Film su di lui è stato uno dei più venduti.....

Io però non penso che Clinton sia quel grande trafficone come lo definite voi ed il TG1.
Credo che è sempre meglio avere 100 Clinton alla Casa bianca di mezzo Bush!

 
At 11:11 AM, Anonymous Pau said...

Si certo 100 Clinton farebbero un big brass band con i sax e le trombe!
A proposito di trombe e clarinetti servirebbero anche 100 tavoli ovali sotto cui le stagiste..... :-)
Traspa svejate! è la stessa differenza che passa tra la Coca Cola e la Pepsi:
Cambia solo il marchio ma fanno tutte e due male ai denti!

 
At 11:27 AM, Anonymous lalla said...

Verissimo santax!
Luchino Hai dimenticato di ricordare a franceschina che all'epoca l'amministrazione USA era democratica e il presidente era il buono, saggio, multilateralista Bill Clinton (quello dell'Ulivo mondiale").

Bene bene!

 
At 11:29 AM, Anonymous Francesca said...

Allora mi ci tirate dentro per i capelli...
Si, certo, era Clinton.
Ma ancora non si sapeva che Osama sarebbe diventato il finanziatore del terrorismo internazionale che divenne poi. Egli era all'epoca un ricco uomo d'affari che discettava di islam e di jihad e che godeva di grandi coperture da parte della CIA in sèguito al suo attivismo in Afghanistan contro i sovietici.
Informarsi bene ed informare bene non è cosa da poco cari aggressori estremisti....

 
At 11:33 AM, Anonymous Manu said...

Cara francy non staro` certo a dire che che OBL e` stato protetto da clinton, cosa che ovviamente - detta cosi` - non sarebbe vera. tuttavia non dovresti sottovalutare il trasferimento di OBL dal sudan all'afganistan, che avvenne sotto gli occhi (e gli auspici) dell'amministrazione clinton. sono interessanti le nuove carte disponibili grazie al freedom of information act, che sono in parte state usate dal NYT (che le aveva richieste). Certo non e` una prova che clinton rifiuto` l'offerta del sudan di consegnare OBL, ma insomma qualcosa di losco bolliva in pentola anche con lui.
Francyyyyy!!!! eddai!

 
At 4:30 PM, Anonymous Ramones lo zio-spia said...

Per Lalla:
certo che gli usa i collaboratori se li scelgono sempre con particolare oculatezza. E ovviamente si scopre che sono massacratori e torturatori solo quando diventano 'accerrimi nemici' ... prima no...
In questo senso un altro personaggio interessante da aggiungere alla tua lista (tra poco)è Karimov, l'amabile presidente dell'Uzbekistan è fedele alleato americano. Ultimamente ci sono dei dissapori con Washington, quindi non è da escludere che a breve la sua simpatica abitudine di lessare vivi gli oppositori politici potrebbe diventare di dominio pubblico e potrebbero aarivare rapporti della CIA su armi e aiuti al terrorismi internezionale.

 
At 4:32 PM, Blogger lucamallinza said...

Bravo zio !
leggi Fox e CNN.
Finora nessuno si è filato di striscio queste tristi cronache uzbeke, solo organizzazioni sovversive di pacifisti di sinistra come Peacelink.

Beh, vedremo nei prossimi anni se la situazione verrà ribaltata ancora una volta (ovviamente con il necessario contorno di accuse di 'appoggiare il tiranno Karimov' ai pacifisti e alla sinistra, yawn.)

 
At 4:39 PM, Anonymous Anonimo said...

Per il blogmaster e per Ramones e lalla la sapientona e per voi tutti intellettuali da strapazzo:
Che vi aspettavate dal "primo segretario del Partito Comunista Usbeko"? Chissà se lo invitavano a parlare alle feste dell'Unità?magari con bertinotti che lo saluta con il pugno alzato!
Svegliatevi voi...

 
At 7:38 PM, Anonymous PIZZA E FICHI Militante said...

Molte volte le tv fanno vedere il presidente USA e collaboratori che vanno alla Messa nella chiesa degli evangelisti. Aria computa e spirituale come si addice a un credente, stessa cosa per i suoi collaboratori. Oggi le agenzie lanciano la notizia che gli USA , pieni di carità cristiana stanno perfezionando delle mine anti uomo altamente sofisticate che dovrebbero essere proibite visti i danni fatti sui bambini. Mi spiegate come fanno a non vergognarsi questi ipocriti? Questi sono forse i nuovi strumenti per esportare libertà e democrazia? Il popolo americano si merita questi cocodrilli?

 
At 7:47 PM, Anonymous Pizza e fichi contro l'ultimo pirla said...

Senti ultimo pirla anonimo che hai scritto prima di me.....uno ti dice che Karimov è praticamente alleato USA fin che gli fa comodo
(come lo erano Saddam Noriega OBL e come lo è tuttora il generale musharaff salito in pakistan con un golpe)e pertanto chissenefrega se i diritti umani li calpesta e tu tiri fuori la storia del partito comunista Uzbeko e di bertinotti che lo accoglie con il pugno alzato invece di controbattere con argomentazioni serie e citando magari qualche fonte.
Delle due l'una:
-o sei coglionazzo dal facile autogol
-o un doppiogiochista che in fondo, in fondo tifa per il giaguaro...

Io che sono un ottimista è ho fiducia nel mio prossimo opterei per la prima possibilità e cioè coglionazzo dalla capa tosta, poco sveglio ed incline all'autogol ed alla gaffe a causa della sua eccessiva faciloneria. Anonimo
"statte nu poco scitto!".

 
At 10:18 PM, Anonymous l'onesta oca porca said...

non per contraddire il simpatico pizza, ma dare a quel tipo lì del "coglionazzo dal facile autogol" vuol dire fargli un complimento immeritato! devo dire che se certa gente esiste e si sente in diritto di parlare anche in questi ambienti è grazie agli "anticomunisti di sinistra" come la francy.

sempre per la simpatica: non che io sia un gran conoscitore delle gesta delle FARC, come sembrerebbe essere sempre la nostra, ma se hanno qualcosa di poco limpido non è certo il fatto che si finanzino anche loro con l'unica ricchezza del paese. adesso mi si rivela pure una sostenitrice del plan colombia (che tra l'altro è un'altro aspetto della continuità assoluta tra democratici e teocons in amerikkka, esattamente come nel rapporto con il "nemico OBL").

francesca: smettila di provocare! tutta questa aggressività non ti si addice proprio.

 
At 11:22 AM, Anonymous Stefania said...

non so che dire...

la mia mente ha iniziato gia' a vacillare quando ho letto che Osama Bin Laden e' il Che islamico.

non ho parole,...solo parolacce :P

 
At 11:32 AM, Anonymous Stefania said...

io pero' sono d'accordo con Franci,
meglio 100 Clinton alla casa Bianca che 1 Bush.

anzi...forse e' il caso di ordinare il tavolo ovale con stagista annessa anche a Bush....
magari si calma un po' anche lui...!!!!

 
At 7:05 PM, Anonymous Manu said...

perchè non provate ogni tanto ad interessarvi dell questioni italiane piuttosto che delle solite questioni USA Uzbeko Cubane colombiane?

Vi stanno togliendo tutto:
-il diritto di concepimento per le coppie sterili,
-il diritto al riconoscimento per le coppie di fatto,
-il diritto di far valere i risultati dei referendum dove il popolo ha scelto il sistema elettorale maggioritario,
-il diritto di far parte di una minoranza politica.

 
At 7:07 PM, Anonymous Albi said...

Esatto Manu:
il governo di buffoni ancora al potere (purtroppo) sta cercando di salvarsi il culo ricorrendo a sporchi giochi cioé tentando di cambiare le carte in tavola all'ultimo momento, con la modifica della legge elettorale. É davvero una incredibile coincidenza...i sondaggi dicono che la cdl é in netta minoranza e loro il giorno dopo parlano di modifica delle regole, fregandosene altamente della volontá referendaria degli italiani al riguardo. Ha ragione Prodi quando dice che si stanno minando le basi della democrazia. Stiamo attenti.

 
At 2:30 AM, Anonymous Anonimo said...

io non ho visto niente è grave? e sono pure 'mbriaca è ancora + grave??? boh...

 
At 11:05 AM, Anonymous Francesca said...

Guarda Manuela che questo nuovo tentativo di imporre leggi AD PERSONAM da parte del nostro premier è sotto gli occhi di tutti.
E lo stare qui a discutere di equilibri mondiali dai quali non siamo immuni non esula dall'impegno (perchè io milito in un partito che si sta impegnando a fare ostruzione) contro chi crede di poter governare a modo suo fregandosene dell'opinione pubblica.

PER L'ANONIMA CHE NON SI FIRMA:
Se non hai visto niente di ciò che segnala Manuela sì è molto grave.
Sopratutto visto che sei una donna sul fatto delle coppie sterili e coppie di fatto è ancora più grave che tu non veda nulla di grave.
Sei mbrica? beh questo non è grave ma se ti annebbia così la vista bevi un po' meno

 
At 11:18 AM, Anonymous pizza e fichi (per l'italia) said...

Purtroppo Manuela viviamo un periodo davvero buio, sia politicamente che socialmente. Addirittura anche quelli di AN (Nania) invitano la cdl ad una riflessione su questa possibile rapina istituzionale. Ma questi loschi figuri se ne sono sempre fregati di tutto e di tutti. Spero che il tuo amico Prodi e chi lo sostiene vadano fino in fondo in questa battaglia per la democrazia cara francy, vediamo se questi buffoni hanno l'ardire di procedere in tale riforma da soli. A livello internazionale la nostra credibilitá é giá sotto il livello del mare, con un colpo di mano del genere sprofonderebbe negli abissi. Dove io vivo (Olanda) l'immagine che si ha dell'Italia in questo periodo é questa: un Paese stile dittatura sudamericana, corrotto e pieno di malavita. La stessa immagine mi é confermata anche da colleghi di altri Paesi (Germania, Belgio, Finlandia, Francia etc.) con i quali spesso mi incontro per motivi di lavoro. Spero che con le prossime elezioni si cambi decisamente rotta, altrimenti é la fine.

 
At 11:28 AM, Anonymous Ramones per l'internazionale said...

Per la Traspa :

Non so da dove ti esce che io sia un fans delle FARC ma sicuramente ho molta simpatia per il MRTA peruviano decimato a Lima dal cannibale Fujimori qualche hanno fa.E pure MRTA usava il traffico di Coca come finanziamento rivoluzionario. Che doveva fare?
era l'unica risorsa a disposizione!
Tra l'altro la ben più ricca CIA utilizza i cartelli vari sia per la COCA in latino america che per l'oppio in Afganistan ed in estremo oriente....Quindi come potrebbero fare i movimenti rivoluzionari terzomondisti a tamponare?

 
At 11:34 AM, Anonymous Anonimo said...

HA HA HA il massimo del complottismo di facciata!
Questa qui della CIA che spaccia eroina e cocaina non l'avrebbe detta nemmeno goebbels!
Tu ti arrampichi troppo caro ramones
Inoltre:
l'immagina dell'italia in olanda!
L'immagine che si ha dell'Olanda é invece quella di un paese in balia ad un delirio xenofobo, dove i registi vengono ammazzati per la strada, le puttane sono esposte in vetrina e si danno convegno tutti i drogati e i trafficanti d'Europa. E con tutto questo, non hanno nulla di meglio da fare che bocciare la nuova costituzione europea, aprendo una ulteriore confusione.

 
At 12:40 PM, Anonymous Pau said...

Lasciamo pure la traspa al suo amore per i progressisti socialdemocratici di tutto il mondo i cui capi Clinton e Blair si sono distinti per stato sociale e ripudio per la guerra (o my god!).
Ma non capisco di cosa parli quando dici della tua militanza politica con Fassino e prodi intenti a fare ostruzionismo....
Scusa ma eri militante anche quando costoro erano al governo e troppo preoccupati ad aprire al lavoro interinale o ad appoggiare i bombardamenti su belgrado (fassino era agli esteri!) oppure a disegnare operazioni di facciata (operazione arcobaleno) , o a inventarsi bicamerali insieme a dei banditi (berlusca e previti) non si preoccupavano di antitrust e di tante altre cose per le quali ora dinnanzi agli abusi di potere di una maggioranza imbarazzante sono solo costetti a fare....OSTRUZIONISMO (oh my goood!)
Milita franceschina Milita

 
At 12:44 PM, Anonymous Pau said...

A proposito per il grande simpaticone che non si firma:
L'avrebbe detto goebbels il fatto dei contras? e le alleanze con determinati cartelli (Medellin) piuttosto che altri(Cartagena)non ti fanno venire dubbi?
E invece di insultare gli olandesi e dire che siamo complottisti metti in campo argomenti documentati come fa fa ad esempio santacrauz o il mallinza

 
At 1:01 PM, Blogger lucapap said...

mai sentito parlare di troll ?

 
At 11:37 PM, Anonymous l'onesta oca porca said...

...perchè io milito in un partito che si sta impegnando a fare ostruzione...
buon per te, carissima ostruzionista, io per me che vivo a milano (italia 2005) sono costretto ad osservare e valutare sperando che qualcuno prima o poi cambi sul serio affinché cambi anche qualcosa (o viceversa).
l'osservazione fatta fino ad ora mi ha mostrato ulivici governi impegnati al massimo grado nella costruzione di uno stato più iperliberista di quanto abbia mai potuto fare lo stesso polo.
mi ha mostrato una legge turco-napolitano che se la facevano gli altri la chiamavano bossi-fini (ma gli hotels che ne sono l'aspetto più pittoresco si chiamano sempre "cpt").
mi ha mostrato le quattro giornate di napoli (marzo 2001) che i soliti estremisti di amnesty hanno considerato un caso interessante.
mi ha mostrato una campagna elettorale dove alle tre i di berluska hanno contrapposto le tre i di rutelli (idiota, idiota, idiota), e all'allarme sicurezza della destra hanno risposto con più sicurezza per la destra.

ricordo che quando un anno dopo napoli c'è stata una specie di rivolta di polizia perché dei giudici avevano iscritto qualche macellaio tra gli indagati, i più scandalizzati (non con gli sbirri, ovviamente, ma contro chi li attaccava) sono stati i democraticissimi ex ministri degli interni ulivisti, napolitano e bianco.

tantissimo mi è sfuggito di sicuro, ma non dimentico che nel governo dell'ulivo c'è stato un ministro almeno un po' controcorrente rispetto a tutto ciò: si chiamava rosy bindi ministro della sanità, democristiana doc, ma molto più a sinistra del compagno d'alema (che non a caso l'ha prontamente sostituita nel suo governo dal "tecnico" veronesi molto più allineato, e ora quasi candidato a sindaco di milano... ma lui ha rifiutato per precedenti impegni col formigoni presidente di regione!).

auguri a te carissima ostruzionista francy e auguri a me che ancora spero in te! (ti piace il mio nuovo nick? ...te lo voglio dire, è un'anagramma)

 
At 12:47 AM, Anonymous l'onesta oca porca said...

sono diventato più logorroso del malleso... a questo punto voglio imparare anche a bermi una birra media in tre ore e mezza (un millimmetro ogni dieci minuti!)

ma quell'intellettualoide in celluloide del bonripoide non posta più da quando ho iniziato io? sarà forse in vacanza a sublimarsi l'anima? o forse è lui l'anonimo provocatore troll?

 
At 12:46 PM, Anonymous Francesca said...

Santacrauz onesta oca porca....
Vedo che te la canti e te la suoni come del resto tutto il misto di rifondini anarcoidi e quant'altro si muove nel blog di luca (il quale devo dire , come blogmaster è meno estremista di quanto lo sia nella vita).
Ma oltre a questo vostro ricercare protestare ,lamentarvi documentando ossessivamente,io vedo che vi ritrovate nella mia stessa situazione :con un governo indegno da 4 anni!
Forse è il caso di cominciare a cacciarlo questo governo visto che rappresenta una vera iattura per tutti quanti.
Del resto l'atteggiamento da "substrato cistico" di bertinotti nelle elezioni del 2002 non ha portato voti a sinistra negli anni a seguire ed anzi ha contibuito a creare un governo irresponsabile , incapace e xenofobo dal quale subiamo tutti quanti (diessini e il resto di voi incazzosi); e l'atteggiamento da "elettroencefalogramma piatto" della inconcludente banda di Luca Casarin serve solo ad alimentare l'odio della "gente comune".
Che fare? continuare a farci la guerra o tentare di costruire un alternativa.
Attendo una tua risposta costruttiva più che demolitiva.
comunque ti saluto perchè alla fin fine mi sei simpatico (come luchino e paolo e anche lo zio del resto)

 
At 12:58 PM, Blogger lucamallinza said...

Ahi Ahi Franceschina tra te e oca porca sta nascendo un amore segreto?
Cmq lascio che paolo ti risponda ma ,termine clinico per termine clinico ,mi sembra eccessivo definire "substrato cistico" il cervello del buon Fausto ed "elettroencefalogramma piatto" il pessimo Casarin...
E visto che di termini clinici fai uso ti chiedo:
Non è che l'atteggiamento di Bertinotti nel 2002 è stato una conseguenza dei comportamenti di gente come er piacione , D'Alema , la social-Melandri i quali non mi sembra abbiano avuto un "cerebro-spinale attivo e funzionante" (piaciuto il termine clinico?)anzi.....
Certo poi che si combatte uniti ma governare come nel primo governo ulivista sarebbe un disastro .

 
At 2:28 PM, Anonymous Pau said...

Che paroloni usa la traspa!!!
Traspa ricordati la candidatura di fumagalli a Milano ....
Parla da solo quel che è successo!
Mallinza perchè pessimo Casarin?

 
At 4:07 PM, Anonymous fede said...

No Paolo Santaporca oca ci sono e ti saluto
Salut
è che non ho molto tempo.
Voi poi vi siete scatenati e non riesco a leggervi sempre :-).
Volevo darvi uno spunto al di là delle brodose polemiche in seno alla politica italiana e al di là della polemica a sinistra che vedo non muore mai.
Parliamo della guerra di liberazione condotta da Mr Bush:
Quarantuno condanne a morte, oltre cinquemila ergastoli, tre esecuzioni già portate a termine. E’ il primo bilancio dei tribunali iracheni, dalla caduta del regime di Saddam Hussein. Secondo il procuratore generale Ghadanfir Hamas Jassim, le condanne a morte riguardano persone colpevoli di omicidio, sequestro di persona e terrorismo.
"Terrorismo": la stessa accusa che Saddam usava contro i curdi. Il nuovo Iraq non sembra poi così nuovo.

 
At 4:12 PM, Anonymous Francesca said...

Non mi aggredite ma penso che (pur abiurando la guerra in IraK)è un fatto piuttosto normale
E' difficile esportare la democrazia.
La democrazia è una cosa che l'intero popolo deve sentire nel proprio intimo.
L'Italia si liberò dal fascismo, perchè la gente era stanca di quel regime. Allora l'aiuto americano aveva avuto un senso.
In Irak le cose sono diverse. Le varie etnie non riusciranno mai a dialogare fra loro.

 
At 4:24 PM, Anonymous Anonimo said...

ma le democrazia che e`? una cosa che se magna?

 
At 4:27 PM, Anonymous Il Grillo Anticazzata said...

"Terrorismo": la stessa accusa che Saddam usava contro i curdi. Il nuovo Iraq non sembra poi così nuovo.


C'è una differenza: non mi pare che i Curdi abbiano fatto centinaia di attentati con almeni 5/6 morti OGNI GIORNO ( cosa che accade nell'Iraq di oggi).
Quindi: le accuse di terrorismo da parte di Saddam ai Curdi erano stronzate, mentre le accuse di terrorismo ai resistenti iracheni mi paiono un tantino più fondate!

 
At 4:29 PM, Anonymous lalla said...

Per il grillo sparacazzata :

"le accuse di terrorismo da parte di Saddam ai Curdi erano stronzate, mentre le accuse di terrorismo ai resistenti iracheni mi paiono un tantino più fondate! "

Secondo te i partigiani che attaccavano i nazisti che occupavano l'Italia erano terroristi?

 
At 4:40 PM, Anonymous Manu per chiarire said...

Fede ha lanciato la polemica vedo!
E si son svegliati tutti.
Però (scusate se sarò prolissa o brodosa visto che siamo sulla broda)io credo che dovremmo riferirci a un glossario comune. Talune volte riportare i termini che usiamo alle loro definizioni da dizionario aiuta semplicemente a parlare della stessa cosa.
In caso contrario facciamo come i "policanti" o i cosidetti "potenti" (in quanto detentori più o meno illegittimi di veri e propri potentati) che utilizzano il linguaggio come elemento d'ordine e non di comunicazione.
Ciò posto: ché forse in italia non si utilizzano strumentalmente i termini in questione, terrorismo e democrazia? basta partecipare a una manifestazione contro la guerra, che uccide migliaia di inermi innocenti civili come il terrorismo, per essere da taluni accusati di giustificare, sostenere, fiancheggiare al-qaeda, cioè di essere ingranaggi attivi a tutti gli effetti della macchina del terrorismo internazionale.
Io dico: attenzione, il potere ridefinisce il linguaggio e gli slogan dei politici, ripetuti come una bomba a grappolo dalle testate asservite, si sostituiscono ai significati autentici di quelle parole che definiscono la democrazia e il suo contrario. intanto terrorismo e guerra, che restano due cose diverse, uccidono e si autogiustificano l'una invocando l'altra.
E noi come automi continuiamo a parlare d'altro.

 
At 4:46 PM, Blogger lucamallinza said...

miiiii Companera Manuela!
Come sempre le tue chiose lasciano senza parole......(anche nell'ultimo topic hai chiosato meravigliosamente sulla polemica anticastrista ).
Dire che hai centrato il problema è dire poco.
Tu hai fatto centro nel cuore del problema dilaniandolo in tutta la sua multiforme deflagrazione!
Non posso che dirmi perfettamente daccordo su tutto ciò che hai scritto.
E l'essere prolissa (o brodosa) ha solo portato beneficio al blog .
Manuela for president :-)

 
At 6:50 PM, Anonymous Ramones-pizza e fichi-lo zio said...

Eccerto! cosa ci si poteva aspettare dal nuovo Irak?
Forse non vi ricordate che dopo la liberazione in Italia gli Americani tramite la beneamata CIA avevano già organizzato un colpo di stato per l'eventualità in cui avessero vinto le elezioni i "Fottuti rossi?"
Cosa che poi hanno bellamente realizzato in Grecia!
Questa è la loro democratizzazione dei paesi liberati....

Per la Traspa:
Francy come è che non c'eri mai nel blog ed ora sei addirittura la più prolifica?
Ego smisurato o amore segreto?
:-)

 
At 11:49 PM, Anonymous grillo saverio said...

che fare? che dire? chi baciare? quali lettere? nessun testamento

 
At 11:53 PM, Anonymous matrix said...

la democrazia è una cosa che si beve.

 
At 11:30 PM, Anonymous la porca said...

primo: non ho capito lo spunto del bonripoide (mi dovrebbe spiegare dove sta l'utilità delle sue osservazioni, in questo contesto. giusto per buttare acqua sulle "sterili polemiche"? e allora, amante della polemica e convinto che essa possa essere sterile solo per chi si sottrae ai confronti, gli rispondo: sei così sicuro che in iraq non ci sia nulla di nuovo? solo vedendo un male "sublimato" e indiscutibile non puoi cogliere le differenze tra male e male. il "male", come il "bene" del resto, cambia sempre. e l'iraq disperato di saddam mi risulta molto ma molto diverso dal disperato iraq di bush. vuol dire non cogliere i passaggi dell'offensiva iniziata dal think tank conservatore già dall'epoca della prima guerra del golfo, ma forse ancora prima dalla sconfitta del vietnam.

secondo: la manu mi sembra proporre uno spunto interessante anche se poco approfondito. quando parla di uso strumentale del linguaggio non chiarisce per nulla cosa intenda per potere (dà forse per scontato quello che forse intendiamo tutti, ma le sfugge che ognuno ha una sua idea anche del potere e soprattutto che ognuno ha un suo potere, e ognuno oltre a usare il linguggio come illusione di comunicazione lo usa come strumento d'ordine. prendendo atto che tutti come automi continuiamo a parlare, non d'altro, ma solo di noi, invito a continuare la polemica, convinto che solo nel rapporto di forza (rapporto di potere) esiste una reale possibilità di confronto.

terzo (la mia polemica più feconda): francy quand'è che usciamo a cena? offri tu, io porto i bimbi... (sono stato abbastanza costruttivo questa volta?)

 
At 2:29 PM, Anonymous Manu said...

Per i dubbi dell'oca porca sul potere ; ecco due frasi splendide tratte da "storia di un impiegato" (del grande poeta):

"Potere troppe volte delegato ad altre mani,legato e resituito ai tuoi aereoplani
io vengo a restutirti un po' del tuo terrore , del tuo disordine del tuo rumore ... "
Fabrizio De Andrè

"Certo bisogna farne di strada da una ginnastica di obbedienza,
fino ad un gesto molto più umano che ti dia il senso della violenza
però bisogna farenr altrettanta per diventare così coglioni
da non riuscire più a capire
che non ci sono POTERI BUONI"
Fabrizio De Andrè

 
At 6:50 PM, Blogger lucamallinza said...

"Intellettuali di oggi idioti di domani ridatemi il cervello che a me bastan le mie mani
Profeti molto acrobati della rivoluzione
Oggi farò da me senza lezione
Vi scoverò i nemici per voi così distanti
e dopo averli uccisi sarò tra i latitanti
ma finchè li cerco io i latitanti sono loro
io son di un altra scuola
Sono......"
Fabrizio De Andrè

Ps non mi provocate con il Faber che vi canto tutti gli ELLEPI

 
At 11:09 PM, Anonymous l'onesta said...

si e il guttuso ancora da autenticare

per quanto voi vi crediate assolti
siete pur sempre coinvolti

 

Posta un commento

<< Home