venerdì, gennaio 26, 2007

Giorno della Memoria

Il giorno della memoria.
Per non dimenticare uno dei momenti di massima barbarie dell'essere umano.
Giusto perchè in questo paese si tende a dimenticare molto facilmente mi piacerebbe ricordare.

15 luglio 1938 e 17 novembre 1938 due date....
due date che pochi ricordano in questo tempo devastato e vile;
Rinfreschiamo la memoria:

15 luglio 1938 : Viene pubblicato il “Manifesto della razza” pietra miliare di quello che sarà uno sterminio studiato e coscientemente realizzato.
17 novembre 1938 : Il Re Vittorio Emanuele III firma le fatidiche "leggi razziali" volute da quel duce che oggi in molti cercano di riabilitare.

Tra i firmatari del "Manifesto della razza" vi sono dieci accademici di mediocre valore:

Lino Businco (medico patologo),
Lidio Cipriani (antropologo),
Arturo Donaggio (neuropsichiatra),
Leone Franzi (pediatra),
Guido Landra (antropologo),
Nicola Pende (patologo),
Marcello Ricci (zoologo),
Franco Savorgnan (demografo),
Sbato Visco (fisiologo e biologo),
Edoardo Zavattari (zoologo).
Altre 330 personalità aderirono al Manifesto.

Questa sintesi dottrinaria del razzismo fascista Italiano viene presentata al Duce.

In realtà questa vergogna Accademica è solo una stupida "pastetta" di facciata in una situazione da tempo concordata.

Al regime occorreva un pretesto pseudoscientifico per motivare la persecuzione di una comunità di 43mila cittadini di religione ebraica.
Il seguito lo consciamo.

Ma veniamo al peggio : Dopo la guerra, per i dieci accademici firmatari di quel documento e naturalmente per i loro seguaci vi fu totale impunità.
Eppure costoro furono moralmente responsabili della deportazione degli ebrei italiani .
Con l'arrogante autorevolezza del sapere accademico giustificarono violenze, soprusi,umiliazioni....morti....sterminio.

In compenso Conservarono onori , incarichi ed arroganza.

Gaetano Azzariti che fu presidente del "tribunale della razza" nel 1957 divenne presidente della Corte Costituzionale.....

Questo accadeva ed accade in Italia.

Questo è il giorno della memoria: Il giorno della vergogna, del silenzio, dell'omissione, dell'impunità.

16 Comments:

At 5:12 PM, Anonymous Cavozzi said...

Pensa che malgrado tutta questa impunità e tutto questo schifo di cui ci parli nel tuo topic ci tocca ancora sentire una gallina farneticante che di cognome fa MUSSOLINI parlare della "vergogna di piazzale Loreto" , ci tocca ancora vedere puntate di "Porta a Porta" di quel pirla pieno di nei in cui i superstiti della famiglia MUSSOLINI parlano di quanto era buono il nonno.
Insomma una vera schifezza.

Una domanda

quali furono le motivazioni dell'impunità concessa a quei dieci figli di puttana?

Ve le dico io: le solite stronzate
Alcuni sostennero di averlo fatto in quanto obbligati dal regime.
Per altri la giustificazione fu la giovane età , fa molto comodo essere giovane ed irresponsabile e quando si ha il potere di discernere tra bene e male....

 
At 5:38 PM, Anonymous Gianni said...

Una provocazione:

io rispetto la memoria dell’Olocausto e sono contro negazionisti e revisionisti di questo orrore che ha segnato il XX secolo:
ma la legge mastella è una cazzata abnorme, anche per chi - come appunto mastella - ha il look che si ritrova e un coefficiente di culosità e imbecillità non indifferente.

 
At 5:39 PM, Anonymous Il sui Generis said...

Per Gianni

dice Rainews:
si riferisce piu’ in generale ai “delitti di istigazione a commettere crimini
contro l’umanita’ e di apologia dei crimini contro l’umanita”, senza far
riferimento a un preciso reato di negazionismo della Shoah.

Il ddl Mastella prevede che venga punito con una pena fino a tre anni chiunque
diffonda idee sulla superiorita’ razziale e prevede una pena da sei mesi a
quattro anni per chiunque commetta o inciti a commettere atti discriminatori
per motivi razziali, etnici, nazionali, religiosi o compiuti a causa del
personale orientamento sessuale o dell’identita’ di genere.

Il ddl amplia e rende piu’ severe le norme per quanti propagandino la
superiorita’ razziale e quanti commettano o incitino a commettere atti
discriminatori.

A orecchio vuol dire che possono cominciare le retate contro i blogger nazi, i
padani e pure certi filoisraeliani abituati a dare del maiale (o peggio) agli
arabi, per non parlare degli omofobi e di altre categorie variamente assortite.

Un tizio così ad esempio: http://antizog.splinder.com/ avrà di che
preoccuparsi (e infatti si preoccupa, ma anche gente tipo Nirenstein, Fait e
compagnia bella dovranno stare attenti a come usano le parole, così come
dovranno stare attenti quelli che ancora tendono il braccio e i padani anti-rom

Forse è meglio attendere l’articolato della legge prima di ragionarci sopra,
non mi sembra che, letta così, la legge possa servire ad imporre verità
storiche…

 
At 5:41 PM, Anonymous arpia said...

leggetevi il documento dello stato israeliano per il controllo dei territori palestinesi:
poi parlaimo di negazionismo e antisionismo…

 
At 5:48 PM, Anonymous lalla said...

La proposta di legge mastella - ruben fa tutto parte di un progetto a lunga scadenza imposta da Israele all’Italia , parte dell’Europa ha già questa legge-spazzatura cui il baciapile Prodi assicurò Olmert quando venne a dargli ordini per inciso che la questione “antisemitismo-sionismo” sarebbe stata risolta.
Eppure gli arabi sono semiti , ma non credo che qualcuno invocherà la normativa a loro difesa contro gli strali leghisti e dei razzisti nostrani.

In conclusione: aberrante l'olocausto , aberrante quel che racconta luca nel topic ma aberranti anche gli atti compiuti dai Sionisti in Palestina.
Ma quel deficiente di Mastella è una vera maledizione politica.

 
At 5:52 PM, Anonymous Francesca said...

Ma non riuscite proprio a stare nell'argomento?

Perchè dovete mettere la questione del ddl mastella in un topic come questo?

L'unico è stato Stefano a rimanere in argomento ....

Ma a parte il fatto che lungi da me difendere Mastella : A questo punto siamo arrivati ? Che non si accetta di perseguire penalmente chi è un razzista, solo perchè così si defenderebbe il “sionismo israeliano ?
Ma qualcuno lo fa o lè ?..
Non vi dice niente quello che è successo a Erba, dove la degenerazione di un pensiero (quello razzista )in menti folli ha prodotto quello che ha prodotto?
Ma come Kompagni, abbiamo combattuto anni contro le svastiche nei cortei, i saluti romani, le croci runiche, le teste rasate, le più grandi castronerie razziste che abbiamo dovuto sentire, i nazi….
La gente si massacrava pure nelle piazze per contrastare queste nefandezze , e ora quando qualcuno mette dei paletti giusti , perchè non tutto deve essere autorizzato vivaddio, c’è il solito che se la deve prendere perchè così “si giustifica il sionismo” ?.
Posso capire che le scriva PINO RAUTI ( anche se si guarda bene dal farlo), o qualche mentecatto di Forza Nuova , queste idiozie .
Non prendiamoci in giro per piacere, almeno su queste cose no!

 
At 12:39 PM, Anonymous Anonimo said...

Clemente Mastella

E’ un Coglione vero, di quelli di una volta. Di quelli che non se ne fanno più. Di quelli che poi hanno buttato via lo stampo!

 
At 12:44 PM, Anonymous Ugo B. said...

premesso che se fossi vissuto al tempo delle persecuzioni razziali, avrei rischiato la mia vita per aiutare altri esseri umani ( in quel caso ebrei), dico la verita’, almeno per me. Sono stanco di questo parlare che tende a mettere gli ebrei dalla parte dei perseguitati, e che ignora ( non ufficialmente, ma realmente) chi da loro e’ perseguitato. La pace non ci sara’ mai se non ci sara’ un salto culturale che elimini i differenti sensi di apparteneza che vengono esaltati proprio per mantenere o aumentare il potere solo di certi. Oggi gli ebrei, almeno una gran parte di essi, costituiscono una P2 legalizzata e protetta dalle armi dei governi che direttamente o indirettamente controllano ( in primis gli USA) Io non sono contro gli esseri umani ebrei. Sono solo indispettito dal fatto che nonostante quello che fanno in Palestina sia sotto gli occhi di tutti, vengono protetti, anzi istigati, a fare sempre di piu’ per allontanare ogni proposta e possibilita’ di pace. Perche’ pace in quell’area significherebbe levare ai fondamentalisti arabi ogni legittimazione per fare quello che fanno. Dei 1078 miliardi di dollari che ogni anno si spendono per comprare armi, molti dovrebbero trovare altri impegni che non consentirebbero i profitti ed i poteri che invece consentono loro. Gli ebrei si sposano tra loro (un modo come un altro per mantenere la purezza della razza) fanno affari (quelli lucrosi) tra di loro, si rafforzano economicamente (e quindi politicamente) e vogliono anche essere protetti. Guai a chi osa parlare male di loro. Quello che e’ successo e’ terrible, e me ne vergogno come essere umano (anche se ancora non ero nato) Ma quello che succede oggi, per altri versi, e’ anche terribile, e anche se ha una copertina raffinata, il contenuto del libro e’ orrido. Quindi, caro blogmater usiamo con ragion veduta la parola “vergogna”. Ugo.

 
At 12:45 PM, Anonymous Francesca said...

sig Ugo B.,
perchè non sostituisce nel suo discorso la parola razza , con stirpe? Sa, non è soltanto un gioco di parole…

 
At 12:52 PM, Anonymous Simo il toscano said...

Dhè ho avuto fra le mani un vomitevole periodico dell’epoca fascista intitolato ” la difesa della razza”; diretto da telesio interlandi. tra l’altro ho potuto constatare un articolo a firma di giorgio almirante.
Giorgio Almirante Padre putativo e politico di quel Gianfranco fini che ora cerca di ripulirsi la faccia con il suo leccaggio di culo al sionismo internazionale...

 
At 12:52 PM, Anonymous Cavozzi said...

In Italia da troppo tempo esiste una impunità di tipo penale ma anche una impunità di tipo morale. Non mi sorprende che Almirante fosse in quella lista dato che era un fascista convinto, anche dopo il ventennio, ma non mi sorprende neppure di vedere il nome di Fanfani. Quando i docenti ebrei dovettero perdere il lavoro durante il fascismo coloro che presero il loro posto lo conservarono senza problemi. Anche dopo. Troppa gente si fa beffe nel nostro paese della legalità e gli effetti ormai si vedono ad ogni livello. Concorsi pilotati, politici che arraffano, siamo il regno della raccomandazione: in Mani pulite gli unici veri colpevoli sono stati i Magistrati. E lo schifo senza fine continua. Che fare? Sto educando le mie due figlie preparandole a tutto questo: quando saranno grandi impareranno meglio di me a navigare in questo mare di m…
Talvolta mi chiedo se sia giusto insegnare loro la buona educazione, dato che siamo circondati ovunque da arroganza e prepotenza. Pochi sono i ragazzi d’oggi che sono educati nel vero senso della parola. Ma, chissà, forse se andranno all’estero potrà servire, in Italia no sicuramente.
Insegnare alle nuove generazioni di rispettare tutti di tutte la razze e religioni in Italia servirà poco perchè manca la cultura, manca l’abc della democrazia, manca il rispetto anche del proprio vicino di casa, è proprio un “si salvi chi può”.

 
At 12:55 PM, Anonymous Ramones said...

Ciao Simone (avete beccato dalla fiore domenica eh?)
che almirante scrivesse quelle bestialità è cosa risaputa (come fu altrettanto noto il suo incarichicchio” nella RSI). E’anche altrettanto noto il fatto che , durante la sua carriera politica dal Msi in poi riconobbe anche alcuni suoi errori ( riguardo alle leggi razziali).
Fu per questo che venne, diciamo così , tollerata la sua appartenenza nostalgica dalla classe dirigente della Prima Repubblica. Nel Msi aldilà di tutto l’anti-semitismo non era amato : rivolgersi in proposito a Pino Rauti e alla sua corrente nazional-sociale… espulsa negli anni 70 anche per questi motivi.
Il fascismo dimostrò , come suo solito e nel caso specifico, la sua strutturale debolezza e dabbenaggine nei confronti nel nazismo, adeguandosi ad una legge imposta dall’alto.
Pur non giustificando la barbarie e la connivenza dei fascisti su questa materia, bisogna anche ricordare che durante l’epoca della Repubblica Sociale alle milizie repubblichine (compresa la X°) venne preclusa l’azione di rastrellamento degli ebrei , perchè i nazi dei “nostri” non si fidavano.
Ma questo sta a dimostrare ancora una volta il senso della tragedia del fascismo in relazione al suo destino con i nazisti: erano deboli , incapace di opporsi ad un padrone (Hitler) che di loro neppure si fidava.
Anche se erano stati costretti , per aquiescenza nei confronti dei nazi ,a promulgare delle leggi liberticide.
Il marcio resta, d’accordo. Ma confesso, ho qualche difficoltà a considerare il fascismo seriamente anti-semita. Fu una parodia dell’antisemitismo, come del resto in tante altre cose.

 
At 12:58 PM, Anonymous Ugo B. said...

Gentilissima Francesca
sono andato a vedere sul vocabolario la differenza citata. Nella sua accezione antropologica, razza intende una popolazione o un insieme di popolazionicon una particolare frequenza distributiva di alcuni geni ecc.., mentre per stirpe si intende insieme di discendenti dallo stesso capostipite. Ne capisco la differenza, anche se al giorno d’oggi propenderei piu’ per la prima che per la seconda definizione. Ma come dicevo nel mio primo intervento, il problema vero che andrebbe superato, non solo da parte degli ebrei per i quali come singoli, ho il massimo rispetto, sta nel mantenere il positivo del senso di apparteneza (radici culturali, abitudini, usi costumi) ma nel non farne un elemento primario, un valore che si permette di mettere in ombra altri valori, piu’ importanti, quale il vero rispetto della vita umana. E questo vale per tutti, naturalmente, ma in certi, questo valore e’ usato a sproposito. Nessuno di noi “e’ piu’ eguale degli altri”.
La saluto

 
At 1:00 PM, Anonymous Manuela said...

Curioso è quel paese dove contano più la parole delle azioni.
L’msi fu più temibile ed esecrabile per i suoi collegamenti con i servizi deviati nella strategia della tensione, dal fallito Golpe De Lorenzo per passare a quello Borghese fino alle bombe stragiste , che per le bestialità che dicevano i camerati..
E’ troppo comodo per Fini fare l’atto di contrizione con Israele , e spiegare che Almirante si vergognò per l’adesione alle leggi razziali ( ci posso credere).
..Meno comodo raccontare di anni in cui i suoi dirigenti furono coinvolti nelle più bieche nefandezze italiane degli anni 70.

tanto per capirsi

 
At 1:03 PM, Anonymous Anonimo said...

Clemente Mastella

E’ un Coglione vero, di quelli di una volta. Di quelli che non se ne fanno più. Di quelli che poi hanno buttato via lo stampo!

 
At 1:07 PM, Blogger lucamallinza said...

Caro Zio ...
la tua analisi storica è completamente sbagliata: altri paesi erano alleati o addirittura sottomessi/satelliti di hitler e non solo non attuarono leggi razziali ma non collaborarono a deportazioni e sterminio; in due casi addirittura si opposero, senza alcuna conseguenza.
Il fascismo italiano spontaneamente volle obbedire ad un ordine mai dato perchè così gli conveniva; affermare che vennero emanate perchè costretti è una balla, affermare che vennero emanate per paura di ritorsioni è una panzana....eppoi scusa ma come parodia dell'antisemitismo mi è sembrata una parodia un po' troppo dispendiosa in termini di vite e umiliazioni!
Per cortesia....

 

Posta un commento

<< Home